• 25 Settembre 2021
  •  

Abbanoa, bye bye alla rateizzazione delle bollette…

Giro di vite e mazzata agli utenti da parte di Abbanoa, gestore unico del servizio idrico integrato della Sardegna, che ha reso noto che già dalle prossime fatture il pagamento delle bollette dovrà essere eseguito in un’unica soluzione e non più a rate a meno che l’importo non superi del 150% il valore dell’addebito medio riferito alle bollette emesse negli ultimi dodici mesi.

«Ai sensi della nuova Carta del Servizio Idrico Integrato, entrata in vigore il 21 maggio 2021 – si legge nella comunicazione di Abbanoa inviata agli utenti –, La informiamo che a partire dai prossimi cicli di fatturazione il pagamento delle bollette dovrà essere eseguito in via ordinaria in un’unica soluzione. L’importo in bolletta sarà dilazionato in dodici rate mensili qualora superi del 150% il valore dell’addebito medio riferito alle bollette emesse negli ultimi dodici mesi.

Nel caso in cui la fattura emessa superi dell’80% il valore dell’addebito medio riferito alle bollette emesse nel corso degli ultimi 12 mesi, potrà comunque richiedere di rateizzare il pagamento (con rate non cumulabili e con una periodicità corrispondente a quella di fatturazione, salvo un diverso accordo fra le parti). La richiesta di rateizzazione dovrà essere presentata entro il decimo giorno solare successivo alla scadenza della relativa fattura. Per richiedere la rateizzazione potrà utilizzare il modulo MODCLI007, che è possibile scaricare dalla sezione Modulistica del nostro sito web abbanoa.it».

Qualche esempio pratico: se la media delle bollette degli ultimi 12 mesi pagata da un utente è di 150 euro e ne arriva una di 377 euro (+151%), ossia superiore al 150% della media, questa sarà rateizzata in 12 rate da 31 euro.

Invece, se ne arriva una da 374 euro (+149% della media), ossia di importo inferiore al 150% e superiore all’80% della media di 150 euro (cifra presa come esempio), questa dovrà essere liquidata in un’unica soluzione, oppure si potrà avanzare richiesta di rateizzazione compilando il modulo predisposto.

Mentre, se arriva una bolletta di 272 euro (+79% della media), ossia di importo non superiore dell’80% della media degli ultimi 12 mesi di 150 euro (cifra presa come esempio), questa dovrà essere assolta in un’unica soluzione senza nessuna possibilità di dilazione. Stesso discorso per tutte le altre bollette.