• 22 Giugno 2024
  •  

Alà dei Sardi, in carcere 2 giovani del paese per “violenza privata e rapina in concorso”

Auto Carabinieri
A seguito della condanna definitiva della Corte d’Apello di Sassari entrambi dovrannno scontare 2 anni e 10 mesi in carcere. I fatti risalgono al 2016, quando i due insieme ad alcuni amici entrarono in un circolo del paese, devastandolo e costringendo la barista a servirli.

ALÀ DEI SARDI | 17 aprile 2024. I Carabinieri di Alà dei Sardi, con il supporto del Nucleo Operativo e Radiomobile di Ozieri, hanno arrestato due giovani del paese, di 35 e 30 anni, in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Corte d’Appello di Sassari. Entrambi dovranno scontare nel carcere di Bancali una pena di due anni e dieci mesi di reclusione per i reati di “violenza privata e rapina in concorso”.

I fatti risalgono al novembre 2016, quando i due giovani alaesei, insieme ad altri amici, si sono presentati, nonostante non fossero tesserati, in un circolo privato del paese. Una volta all’interno del locale hanno iniziato a inveire contro la barista, costringendola a servire loro da bere. La ragazza, dopo un iniziale rifiuto, ha poi ceduto nel tentativo di calmare gli animi e riuscire ad allontanarli quanto prima. «Purtroppo – si legge nella ricostruzione dei Militari –, tale accondiscendenza non ha rabbonito quei giovani esagitati che, anzi, hanno iniziato a rompere alcuni bicchieri e le confezioni della merce esposta». Non paghi, hanno allontanato con violenza la donna dal bancone per essere liberi di servirsi da bere da soli. Uno di loro, uscito all’esterno, ha anche interrotto l’alimentazione elettrica del locale agendo sul contatore provocando le proteste della barista che a tutta risposta è stata bloccata per alcuni minuti fuori dal circolo. Quindi, dopo aver ulteriormente inveito contro la donna, aver provocato danni, consumato bevande e cibi, il gruppo si è allontanato senza pagare il conto. Poco dopo però è ritornato per completare la scorribanda, danneggiando una stufa a pellet e la porta d’ingresso del locale.

Scattate le indagini, i Carabinieri della Stazione di Alà dei Sardi hanno identificato e segnalato i responsabili alla Procura di Sassari. In questi giorni, a distanza di circa 8 anni, l’epilogo della vicenda penale con la condanna definitiva, dopo due gradi di giudizio, di entrambi i giovani.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.