• 22 Maggio 2022
  •  

Antonio Piu (Progressisti): «Superbonus non può essere un’occasione per pochi»

Antonio Piu
Il consigliere regionale chiede sopralluogo al direttore di AREA per il condominio nel quartiere Sant’Agostino di Alghero bloccato da un vincolo dei Beni Culturali.

Antonio Piu, consigliere regionale del gruppo dei Progressisti, scrive al dirigente dell’Unità territoriale di Sassari di A.R.E.A. Alessandro Depperu: «Le scrivo in riferimento alla situazione segnalata dagli inquilini del complesso residenziale popolare di S. Agostino di Alghero – si legge nella missiva – con riferimento alle difficoltà dagli stessi riscontrate in merito alla possibilità di ricorrere al c.d. Superbonus per riqualificare gli edifici».

Sugli immobili nel quartiere di Sant’Agostino sussiste un interesse culturale ai sensi degli artt. 10 e 12 del D.lgs 42/2004 (Codice dei beni Culturali e del Paesaggio), con Decreto del 10.11.2008 D.R della Sardegna, in virtù dei quali gli interventi di riqualificazione devono rispondere ad una particolare disciplina e che non possono ricomprendere gli interventi ‘trainanti’ previsti dal primo comma dell’articolo 119 del decreto Rilancio

«Ma il Superbonus non può essere un’occasione per pochi – sottolinea Piu – la possibilità di riqualificare il patrimonio edilizio pubblico tramite le agevolazioni introdotte dal Decreto Semplificazioni, rappresenta uno strumento che può concorrere in maniera efficace e decisiva alla lotta al degrado e al miglioramento delle condizioni di vita degli inquilini».

«Le soluzioni tecniche esistono, anche in presenza di vincoli – aggiunge Raimondo Cacciotto (nella foto in basso), consigliere di Futuro Comune del comune di Alghero –. Occorre però che tutti facciano la propria parte, tanto i privati quanto AREA. È importante affrontare l’argomento, insieme, e individuare le soluzioni per non perdere le opportunità offerte dai bonus governativi».

Raimondo Cacciotto

L’onorevole Piu, insieme al consigliere Cacciotto che se ne sta occupando in consiglio comunale, punta a ottenere un sopralluogo da parte di AREA a cui il complesso residenziale appartiene, seppur parzialmente. «Per questo – conclude Piu – ho scritto al direttore Depperu per poter fare insieme a lui un sopralluogo incontrando gli abitanti dello stesso complesso, al fine di analizzare le possibili eventuali soluzioni che consentano di individuare degli interventi di riqualificazione degli edifici con l’utilizzo della misura prevista dal Decreto Semplificazioni».

Mamma in Sardegna