• 29 Gennaio 2022
  •  

L’Avis di Monti dona un defibrillatore all’Asd Funtanaliras

Encomiabile gesto d’altruismo a Monti.


Spinta dal motto “Il volontariato lavora nell’ombra, senza chiedere nulla. Aiuta e basta”, la sezione dell’Avis di Monti ha donato un defibrillatore (Dae) all’Asd Funtanaliras Monti, società di calcio che milita nel campionato di Terza categoria, nel girone della Gallura. Un gesto di assoluto altruismo, esempio tangibile di chi opera per il bene altrui. Così gli avisini montini non hanno esitato a perseguire le finalità umanitarie e statutarie nel compiere un atto filantropico, con tangibili ricadute sociali, sanitarie e sportive di ampio respiro.

Altruismo e solidarietà che hanno colpito non solo chi ha ricevuto il dono, ma la stessa comunità paesana. Tant’è che, sotto la magia del filantropismo, la stessa società Funtanaliras, con un altrettanto nobile gesto, emulando i donatori, ha deciso di condividere il defibrillatore con tutte le consorelle calcistiche presenti in paese.

Strumento salvavita, il Dae è divenuto obbligatorio a seguito di tragici avvenimenti che hanno visto soccombere in ambito sportivo, campi di calcio compresi, diversi giovani atleti colpiti da arresto cardiaco. Per questo, il dono è stato accolto con immensa gratitudine dai dirigenti dell’Asd Funtanaliras, i quali hanno ringraziato i responsabili dell’Avis per aver pensato alla sicurezza dei giovani calciatori montini e di quanti giocando nello stadio cittadino intitolato a “Gavino Mameli”.

I dirigenti avisini però non si sono fermati a questo primo gesto, sono andati oltre, infatti hanno messo a disposizione delle risorse finanziarie, sponsorizzando anche le altre due formazioni giovanili e una di calcio a 5, le quali potranno affrontare la stagione agonistica con più tranquillità.

In una piccola comunità la solidarietà è l’unico investimento che non fallisce mai. Aiutarsi vicendevolmente, è sempre socialmente utile.

Giuseppe Mattioli