• 24 Settembre 2023
  •  

Baja Sardinia, concerto della Buzzing Jars nella chiesa di Sant’Antonio

Baja Sardini chiesa SantAntonio

BAJA SARDINIA (Arzachena). Prosegue a passo spedito il Festival Bernardo De Muro, giunto alla sua ottava edizione. La rassegna ideata e curata dall’omonima accademia musicale continua sulla scia dei concerti al tramonto. Domani sera, domenica 6 agosto, a partire dalle ore 19.30, è in programma il concerto della Buzzing Jars. Formazione di ottoni e percussioni che si esibirà a Baja Sardinia all’interno della chiesa di Sant’Antonio da Padova. Evento organizzato insieme al Consorzio di Baja Sardinia e promosso dall’amministrazione comunale di Arzachena, nelle figure della delegata allo Sport e Spettacolo Nicoletta Orecchioni e l’assessora al Commercio Claudia Giagoni. 

Il concerto, inizialmente previsto nel belvedere, è stato spostato in chiesa a causa delle condizioni meteorologiche avverse. 

Domani sera la scena è tutta per la formazione composta da ottoni e percussioni. Nello specifico: Vinicio Allegrini e Dario Zara alla tromba, Lorenzo Panebianco al corno, Luca Mangini al trombone, Claudio Lotti al basso tuba, Jordan Corda ed Emanuele Murroni alle percussioni. La band, capace in questi anni di portare in giro per l’isola e oltremare repertori eterogenei, varia dalle musiche del Rinascimento a quelle più contemporanee, passando per le atmosfere barocche, alle colonne sonore dei film e basando una buona parte di ogni performance sull’improvvisazione. 

nuvustudio

L’ottava edizione del Festival Bernardo De Muro è stata inaugurata nel binomio tra musica e natura. I due appuntamenti di apertura, andati in scena lo scorso 30 e 31 luglio, hanno portato lo spettacolo di musica e danza “Flamenco fusion” nelle cornici del belvedere Santu Baltolu, a Luras, e nel belvedere di Baja Sardinia. Il primo, un sito inedito, forte della presenza degli olivastri millenari, che ha aperto per la prima volta la sua terrazza che si affaccia sul lago Liscia.

L’Accademia De Muro opera nella memoria del celebre tenore di cui porta il nome, e da ormai tredici anni si occupa di produzioni liriche e operistiche nell’intero territorio isolano, con particolare attenzione alla Gallura, dove ha sede nella città di Tempio Pausania. L’Accademia, attraverso le sue tante iniziative curate direttamente e in partnership con altre realtà sarde, si impegna nella promozione culturale e musicale a tutto tondo. Tra i recenti traguardi, la messa in piedi della “Cenerentola” di Gioacchino Rossini che ha debuttato nell’autunno 2022 proprio a Tempio. Si è trattato della prima e finora unica opera lirica interamente prodotta in Gallura. Un’operazione che ha coinvolto numerose maestranze, messe sotto contratto, dall’isola e da oltremare. L’Accademia, inoltre, fa parte del Fondo Unico per lo Spettacolo (FUS) ed è una realtà sul territorio beneficiaria della misura ministeriale Art bonus.

In copertina: la chiesa di Sant’Antonio da Padova

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.