• 16 Giugno 2021
  •  

Burgos in festa per i 100 anni di zia Nicolava Ruiu

zia Nicolava Ruiu

Zia Nicolava Ruiu ha compiuto gli anni lo scorso 10 febbraio. Gli auguri del sindaco Leonardo Tilocca e dell’Amministrazione comunale.

BURGOS. Un invidiabile tasso di longevità che non accenna a calare è quello nuovamente ratificato tra i nativi della piccolissima comunità Goceanina: a pochi giorni dalla scomparsa di ziu Micheli Salis – che aveva toccato i 101 – a raggiungere la soglia del secolo è stavolta una donna, Nicolava Ruiu, che contravvenendo alla più nota regola del galateo non ha paura di dichiarare pubblicamente le sue 100 primavere guadagnate il 10 febbraio scorso.

Che sia una questione di genetica – considerando la longevità di due dei suoi fratelli (Giovanni, quasi 103 anni, e Bachisio, 92) – di stanzialità burghese o della forte tempra che l’ha sempre accompagnata in tutte le stagioni della sua lunga esistenza, anche in questo caso l’elisir di lunga vita appare quasi un mistero per la stessa detentrice del primato, al pari dei suoi coetanei che sempre si professano degli inconsapevoli outsider della vetustà, spesso a causa di uno sbilanciato equilibrio di grandi fatiche e piccole semplici gioie.

Ottica Muscas

Nel raccontare del suo passato, zia Nicolava non ha mai mancato di ricordare la prematura perdita della madre, all’età di 11 anni, come un punto netto di svolta tra i suoi giorni da bambina e quelli «di massaja, che mi portavano ad andare di casa in casa perché non avevo la mamma che mi insegnasse a fare sas faìnas», fino al matrimonio, alla triplice maternità, alle fatiche di risparmiare il necessario per la casa e la famiglia.

Forte della sua buona forma – ad eccezione di qualche difficoltà motoria – e di pari lucidità, ha risposto personalmente a numerose manifestazioni d’affetto pervenutele dai suoi parenti e compaesani fin nella sua attuale residenza milanese, in cui da qualche anno vive con la figlia Teresa e dove, pur nel pieno rispetto delle norme anti Covid, non poteva mancare il taglio della torta con la candelina a 3 cifre e la foto di rito tra stretti congiunti.

Anche il sindaco Leonardo Tilocca, insieme all’Amministrazione comunale, ha postato sulla pagina Facebook istituzionale degli affettuosi auguri all’illustre concittadina per una «ancora lunga vita, sempre in buona salute e saggezza»: un auspicio ben gradito ad ogni età, che celebra nel modo migliore la bellezza della vita per ognuno dei giorni che possiamo aggiungere ad essa.

Viviana Tilocca

Giovanni Pala