• 7 Ottobre 2022
  •  

A Cala dei Sardi domenica 28 agosto fa tappa il Vela Cup

Cala dei sardi Vela Cup
Il Golfo di Cugnana farà da teatro ad uno dei più prestigiosi circuiti di vela a livello nazionale.

OLBIA. Domenica 28 agosto il Golfo di Cugnana farà da teatro ad uno dei più prestigiosi circuiti di vela a livello nazionale, sicuramente il più partecipato. Parliamo del Vela Cup, una serie di regate/veleggiate organizzate dal Giornale della Vela, il magazine di settore di riferimento che, per la sua tappa in Sardegna, ha scelto il Marina di Cala dei Sardi come base operativa.

«Il TAG Heuer VELA Cup – racconta Luca Oriani direttore del Giornale della Vela – nasce nel 2015 per unire gli appassionati, su ogni genere di barca a vela, nei posti più belli del nostro territorio. Dopo le tappe in Liguria, Puglia e Venezia è la volta della Sardegna, nello spettacolare scenario della Costa Smeralda».

Mascalzone Latino Vela Cup

Proprietari ed equipaggi di barche, ma anche semplici appassionati e curiosi, si danno appuntamento per una festa in mare e in banchina nel prossimo week end. «La formula è semplicissima – spiegano gli organizzatori – una veleggiata tra barche di ogni dimensione e tipo, senza limitazioni d’età, con classifiche stilate in base alla lunghezza. Chi primo arriva vince, e la sera festa in banchina.» In palio anche due trofei importanti che la NSS Yachting assegnerà al primo dei catamarani Lagoon e dei monoscafi Beneteau.

A testimoniare che la formula del Vela Cup è vincente sono i nomi dei primi iscritti, come “Vento di Sardegna Explorer”, il catamarano che il navigatore oceanico Andrea Mura ha scelto come casa galleggiante per girare il mondo con la sua famiglia. Ha poi confermato la presenza anche Vincenzo Onorato a bordo dello Swan 65 Mascalzone Latino e farà bella mostra di sé anche una barca tipica dei nostri mari, il gozzo rivano a vela latina del 1964 dell’armatore maddalenino Pietro Antonio Biosa.

Ma non solo. Ci sarà il Laser 3000 “Fulmine” di Paolo Corvo, “Marina”, il Koala 50 che fu della famiglia Malingri oggi dell’armatore Roberto Manganaro, poi da Genova arriva il Grand Soleil 52 LC di Fortunato Unali, “Geodue”, l’Oceanis 411 di Vincenzo Giglio e ancora “Anastasia”, il Bavaria 44 a bordo del quale il velista cagliaritano Simone Camba, premio “Velista dell’Anno” 2021, si occupa di un bel progetto di inclusione sociale, giusto per citare alcuni tra i primi iscritti di questa tappa.

«Il Vela Cup piace e si conferma. Abbiamo deciso di dare supporto all’iniziativa – spiega Alessandro Balzani presidente dello Yacht Club Cala dei Sardi – perché condividiamo l’idea di promozione che questo evento porta con sé. Lo dimostra il fatto di vedere iscritti equipaggi con barche molto diverse tra loro, da crociera, catamarani ed anche scafi altamente performanti».

Per le ultime iscrizioni c’è tempo sino alla sera del sabato 27 agosto, sia dal sito internet ufficiale della manifestazione (www.velacup.it) che presso la segreteria direttamente al Marina di Cala dei Sardi. Il 28 agosto, dopo la regata, è prevista la festa degli equipaggi.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

nuvustudio