• 29 Novembre 2021
  •  

Il calcio dilettantistico prova a ripartire: società in fermento

Il calcio dilettantistico prova a ripartire.


Attenuatasi la pandemia, ed allentate le specifiche restrizioni, lo sport dilettantistico isolano prova a ripartire ed anche nel nostro panorama zonale c’è gran fermento perché, relativamente al calcio, le dirigenze sono in piena attività per preparare quella che dovrebbe essere la stagione della ripartenza definitiva dopo che il virus, per due anni consecutivi, ha frustrato ogni velleità di normale disputa e conclusione dei campionati, obbligando Società, tecnici, giocatori e tifosi a rimandare il tutto a migliori occasioni. La stagione 2021/2022 potrebbe essere, appunto, quella giusta e così ci si muove per non farsi trovare impreparati all’appuntamento.

Giostreranno ancora in Promozione Oschirese e Buddusò, che hanno confermato i mister della scorsa stagione, Michele Fogu e Pino Pische e stanno completando la rosa giocatori per assicurarsi una dignitosa partecipazione ad un campionato che, stando alle voci che circolano, potrebbe essere molto impegnativo e di livello superiore a quello degli scorsi anni.

I mister Ferruccio Terrosu (Ozierese) e Michele Fogu (Oschirese)

Fra i granata non scenderà più in campo El Kamch, la cui uscita è stata controbilanciata dall’arrivo di Simone Mura, che si aggiungerà al gruppo storico ed agli altri due “nuovi” Umberto Cavallaro e Marco Degortes, mentre i biancocelesti hanno inserito nel già collaudato organico dello scorso anno il difensore Andrea Secchi e l’attaccante Riccardo Sanna. Entrambe partono con l’obiettivo dichiarato  di centrare al più presto la permanenza nella categoria,  se poi dovesse arrivare qualche belle sorpresina…

In Prima categoria piccolo valzer degli allenatori che ha visto Ferruccio Terrosu ripercorrere la strada che da Pattada porta ad Ozieri, sponda Ozierese, mentre  al suo posto siederà sulla panca del Comune sotto il Monte Lerno il collaudato Gregorio Sanna già allenatore di Oschirese e tante altre formazioni.

Hanno seguito ad Ozieri Ferruccio Terrosu, i pattadesi Diego Amadu, portiere di sicura resa, e con lui  (ri)vestiranno la casacca gialloblu l’esterno sinistro Samuele Sotgiu ed il centrocampista Giampiero Porcu che, col rientrante Battore Apeddu, il fantasista Giacomo Fantasia, un attaccante da 15/20 goal che i DS Sechi e Testoni stanno attivamente cercando sul mercato ed i confermati della rosa dello scorso anno, potrebbero fare dell’Ozierese una delle favorite per il classico salto di categoria. 

Sull’altra sponda cittadina, quella dell’ASD San Nicola Ozieri 1984, si viaggia nel segno della continuità: la Società ha infatti confermato Alfonso Sannio alla guida della squadra che tanto bene ha fatto nelle gare giocate lo scorso campionato, così come ha confermato in blocco i giocatori, con l’innesto del prolifico attaccante bonese Gavino Molotzu, bomber che nella categoria ha sempre segnato molto ed in grado di spingere in alto la squadra. Anche in questo caso i programmi sono quelli di un tranquillo campionato di crescita in attesa di guardare un po’ più su fra non molto…

L’allenatore dell’ASD San Nicola Ozieri 1984 Alfonso Sannio

A Berchidda resta al timone Riccardo Bruno, che guiderà un gruppo di giovani, fra cui molti locali, e si avvarrà della preziosa collaborazione del direttore sportivo Roberto Appeddu e di Francesco Pianezzi, vecchia gloria delle zebrette locali, ora in direttivo. Ancora tutto in alto mare, infine, a Bultei e Bono  dove la situazione è in evoluzione e devono ancora essere definiti gli assetti societari e di squadra: rinviamo tutto alla prossima puntata.

In Seconda categoria cambierà certamente la guida tecnica del Bottidda, dal momento che Ivo Nieddu, assorbito notevolmente dagli impegni che gli derivano dalla carica di sindaco, pur rimanendo vicino ai colori che per tanti anni ha difeso come arcigno difensore, passa la mano. A riguardo la Società ha diversi contatti, anche se al momento non ci si può sbilanciare più di tanto. Il Burgos sarà guidato da Franco Amsicora e, anche in questo caso, work in progress, al pari del Mores, di cui riferiremo più avanti, insieme al campionato di Terza categoria ed ai settori giovanili, non appena avremo dettagliate notizie a riguardo.

Doverosa informazione anche per quanto riguarda i tecnici ozieresi “in trasferta”: Giuseppe Cantara, dopo tre ottime stagioni ad Ossi, dove ha vinto un campionato di Promozione e disputato tornei di vertice in Eccellenza, siederà la prossima stagione sulla prestigiosa panchina della Nuorese, che non nasconde ambizioni di primato, mentre Luigi Piu e Giuseppe Solinas continueranno a viaggiare in direzione Pozzomaggiore ed Osilo dove cercheranno di migliorare le già buone prestazioni della passata stagione.

Giuseppe Cantara, nuovo mister della Nuorese

GIUSEPPE CANTARA È IL NUOVO ALLENATORE DELLA NUORESE

Da Pattada arriva invece un altro valido tecnico di lungo corso, Gianmario Manca, che già lo scorso anno avrebbe dovuto guidare la Junior Ozierese nel suo primo e storico campionato di “Terza”, mentre appare incerta la destinazione di Giovanni Sanna, dato come sicuro al settore giovanile dell’Olbia, di cui già guidava la formazione under 17 nazionali, ma appetito anche da altre formazioni.

Radiomercato ci informa, infine, che l’esperto allenatore di numeri 1 Giovanni Farina, conteso da diverse squadre, sta vagliando attentamente le offerte prima di prendere qualsiasi decisione.

Questo quanto: i campionati inizieranno come al solito ai primi di settembre, pertanto il tutto inizierà a muoversi subito dopo Ferragosto. Contiamo di tornare sull’argomento con notizie certe e meno frammentarie; per il momento a tutte le componenti delle varie Società il miglior in bocca al lupo da parte di “Logudorolive” e che sia sempre sport nel segno dell’amicizia e del fair-play.

Raimondo Meledina