• 23 Luglio 2021
  •  

Il Centro Trasfusionale di Ozieri perde due tecnici: interrogazione di Daniele Cocco (LeU)

Centro Trasfusionale di Ozieri

Trasferiti dal Centro Trasfusionale di Ozieri due tecnici di laboratorio. Interrogazione del Consigliere regionale Daniele Cocco (LeU) che chiede la sospensione del provvedimento e il potenziamento del servizio.

Presentata dal Consigliere regionale di LeU Daniele Cocco un’interrogazione sulla gravissima situazione che si è venuta a creare nel Laboratorio del Centro Trasfusionale dell’ospedale di Ozieri dopo l’improvviso trasferimento in altra sede di due tecnici di laboratorio.

Il personale dei tecnici di laboratorio, a seguito di questa decisione, viene dunque ridotto a sole tre unità, con il conseguente disservizio dovuto all’impossibilità di poter assicurare turni normali con un gravissimo disagio all’attività del Centro. Un’ulteriore mazzata che va a peggiorare una situazione già precaria, visto che precedentemente altri due tecnici erano stati trasferiti.

«Il laboratorio del CT di Ozieri – spiega Cocco – garantisce un servizio insostituibile non solo per il presidio ospedaliero ma per l’intero sistema sanitario del territorio».

«Vista l’incomprensibile decisione assunta dal direttore sanitario di Ares – continua Cocco – e l’urgenza di garantire il servizio chiedo pertanto al Presidente della Regione Solinas e l’Assessore della sanità Nieddu la sospensione della procedura di trasferimento dei due tecnici e di rivalutare l’intero organico del Laboratorio dell’ospedale di Ozieri basato sull’effettivo fabbisogno assistenziale dei territori interni della Sardegna».

«Il Segni – rimarca Cocco – rappresenta un importante presidio sanitario del centro Sardegna che eroga indispensabili servizi di medicina specialistica». Per questo motivo deve essere garantita «la tutela della salute dei cittadini che non potrebbe essere tale con la destrutturazione dell’importante servizio del Laboratorio del Centro Trasfusionale di Ozieri».