• 2 Luglio 2022
  •  

La Chiesa di Scientology della Sardegna unita in preghiera per la pace

PREGHIERA PER LA PACE SCIENTOLOGY1

Venerdì 4 marzo, i fedeli della Chiesa di Scientology della Sardegna si sono riuniti nella sede di Cagliari per pregare insieme per la pace in Ucraina, nella speranza che la ragione possa riprendere il suo posto e venga meno l’utilizzo della forza contro le popolazioni coinvolte. Verso cittadini che di fatto subiscono il conflitto per giochi di potere nei quali, tra l’altro, non hanno alcuna voce in capitolo.

La preghiera per la pace, inoltre, è stata anche mezzo di condanna della guerra su qualsiasi fronte in quanto «non esiste motivo che possa indurre qualcuno a mettere a repentaglio la vita degli altri», hanno sottolineato i fedeli di Scientology.

Tra i presenti c’era anche il dott. Mohamad Doreid, responsabile per l’Europa della sezione cultura dell’Unione Culturale Libanese nel Mondo. Con la sua testimonianza, insieme ai racconti di quando ha dovuto vivere la guerra nel suo paese, ha rimarcato la necessità che si usi la razionalità e si smetta di mettere a repentaglio le vite dei civili. Auspicando il rispetto dei Diritti Umani ha invocato un impegno da parte di tutti affinché questi siano divulgati, conosciuti e rispettati da tutti.

A recitare la preghiera di Scientology per la Libertà Totale è stata il Ministro della Chiesa di Scientology della Sardegna Francesca Fadda la quale, nel leggere le scritture del fondatore L. Ron Hubbard, ha rimarcato la necessità di aumentare i nostri sforzi in direzione dell’aiuto al prossimo. Per questo motivo è stato lanciato un appello a tutti i presenti affinché nei prossimi giorni portino presso la sede della Chiesa quei generi di prima necessità per poter aiutare in modo diretto gli ucraini che stanno subendo in modo diretto l’inutile devastazione della guerra.

Ramagraf