• 25 Giugno 2024
  •  

Il ‘Coccoi pintau’ dell’azienda Kento di Orroli medaglia d’argento ai campionati italiani di panificazione

Medaglia argento Kentos di orroli campionati italiani
Importante riconoscimento per la giovane imprenditrice Simona Prasciolu, socia di Coldiretti Nuoro Ogliastra.

ORROLI | 5 marzo 2024. L’azienda di Orroli “Kentos” si è aggiudicata la medaglia d’argento ai campionati italiani di panificazione 2024 della FIPGC (Federazione Internazionale di Pasticceria, Gelateria e Cioccolateria) con il “Coccoi pintau cun s’ou”. Pane interamente realizzato con la semola di grano duro “senatore cappelli” biologica, di sola filiera sarda e con lievito madre naturale rinnovato in famiglia da oltre 3 secoli, il tutto preparato in cottura lenta nei forni a legna.

La creazione è di Simona Prasciolu, giovane imprenditrice sarda socia di Coldiretti Nuoro Ogliastra, che ha partecipato alla manifestazione di Fiera Tirreno di Marina di Carrara insieme ad altri 21 maestri dell’arte bianca provenienti da ogni angolo d’Italia. Tutti hanno gareggiato in 4 diverse categorie: pane tradizionale, pane innovativo, dolce da forno e pane artistico.

La giuria ha valutato non solo la qualità dei pani ma anche la difficoltà d’esecuzione, le tecniche, l’originalità e la cura dei dettagli. Tutti elementi che Simona ha saputo ben riportare nel suo Coccoi prodotto con il grano antichissimo sardo apprezzato per le sue qualità organolettiche e l’altrettanto antico lievito madre. Vincente anche con la Kentos il Civraxeddu nieddu di semola integrale di grano duro Senatore Cappelli rigorosamente biologico che ha strappato la medaglia di bronzo nella categoria Pane tradizionale.

 «Siamo contenti dei risultati ottenuti e desideriamo condividerli non solo con i circa 60 collaboratori della nostra azienda, ma anche con tutti coloro che contribuiscono alla vitalità della filiera del grano duro Senatore Cappelli, un’eccellenza per la Sardegna”», commenta Simona Prasciolu. «L’uso esclusivo di questo grano, proveniente da una filiera completamente sarda – sottolinea la giovane imprenditrice –, è stato determinante per il successo del nostro pane, che ha conquistato questi importanti riconoscimenti ai campionati nazionali. Il prossimo anno parteciperemo anche ai campionati mondiali. Questo successo è ulteriormente valorizzato dall’utilizzo del lievito madre, tramandato e nutrito per oltre 300 anni dalla nostra famiglia».

Simona Prasciolu

Per Kentos, lazienda che si impegna a mantenere l’eticità del lavoro evitando i turni notturni e i fine settimana per il benessere dei lavoratori, il valore aggiunto deriva dell’intero processo produttivo. «Portare avanti quotidianamente questa filiera, che coinvolge più di 35 contadini, tutti soci Coldiretti – prosegue Simona –, è una sfida, ma è anche la strada giusta da percorrere perché ci consente, da un lato, di mantenere elevati standard qualitativi nella produzione e, dall’altro, di valorizzare il lavoro dei produttori garantendo loro un prezzo minimo, particolarmente rilevante in un periodo di instabilità dei prezzi al ribasso».

«Incentivare questa produzione sarda, oltre a preservare la tradizione – ricorda infine Simona –, ci offre anche opportunità di innovazione, come dimostrato dal nostro pane 100% integrale biologico, che ha dimostrato di ridurre il picco glicemico nei pazienti diabetici, come confermato da uno studio Diabete Zero». 

«Il risultato di Simona Prasciolu certifica non solo l’importanza della filiera del grano duro della Sardegna a livello nazionale grazie alla sua grandissima qualità, ma dimostra anche la grande bravura dei nostri maestri panificatori isolani che stanno trovando nei giovani uno sbocco fondamentale per portare avanti questa grande tradizione sarda», commentano Leonardo Salis e Alessandro Serra, presidente e direttore Coldiretti Nuoro Ogliastra. «I risultati raggiunti sui nostri mercati dai prodotti delle aziende di eccellenza del nostro territorio come Kentos sono un motivo di orgoglio oltre che stimolo per continuare a investire in queste filiere e produzioni di qualità», concludono Salis e Serra.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.