• 7 Giugno 2023
  •  

Giornalisti svizzeri derubati ad Aglientu, la Squadra Mobile di Sassari recupera la refurtiva del valore di 15mila euro

Polizia squadra mobile
Quasi tutta l‘apparecchiatura elettronica è stata ritrovata grazie alla geolocalizzazione di alcuni dispositivi rubati. Identificati anche i presunti ladri.

In una spiaggia di Aglientu, lo scorso 18 marzo alcuni turisti svizzeri, mentre si godevano un momento di relax al mare, sono stati presi di mira dai ladri. Malviventi che hanno svaligiato la loro auto e portato via diverse apparecchiature elettroniche, tra cui computer, Ipad, Nintendo console, fotocamere, indumenti, orologi, Apple Watch e altro, per un valore di oltre 15mila euro.

Dopo la denuncia, immediatamente gli Agenti della Squadra Mobile di Sassari hanno avviato le indagini, eseguendo delle geolocalizzazioni che hanno portato al rintracciamento di alcuni dispositivi rubati a Sassari. I Poliziotti hanno così ricostruito con pazienza il tragitto percorso dai malviventi, che dalle spiagge di Aglientu si sono spostati nella zona industriale del capoluogo, percorrendo delle strade in cui sono presenti svariati laboratori di riparazione di telefonini cellulari. A tradire i ladri o i ricettatori è stato probabilmente il tentativo di forzare le chiavi di accesso agli stessi apparati elettronici.

Agenzia Funebre Franco Mu

Gli investigatori della Squadra Mobile hanno quindi passato al setaccio tutti i possibili “covi-deposito” utilizzati per nascondere la refurtiva, riuscendo a identificare l’autovettura, i presunti ladri e a recuperare la maggior parte degli oggetti trafugati.

Refurtiva alquanto preziosa perché i malcapitati turisti – spiegano gli Agenti –, non erano solo tali, ma esperti giornalisti che avevano, all’interno dei computer portatili asportati, dei programmi software di elevato valore economico e l’intero lavoro scientifico svolto in quasi un anno di permanenza in Sardegna.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it