• 26 Novembre 2022
  •  

Ricordati in un Memorial di calcio i giocatori dell’Ozierese Rino Pani e Giuseppe Madeddu

Vecchie Glorie Ozierese Memorial Pani Madeddu
L’iniziativa è nata dalla volontà di un gruppo di “vecchie” glorie Gialloblù e Giuliano Lenzini. Per celebrare i due indimenticati atleti al “Mameli” di Monti si sono affrontate le squadre Allievi dell’Ozierese e dell’Academy Porto Rotondo.

Lo scorso sabato il moderno campo sportivo di Monti ha ospitato un Memorial di calcio dedicato ai due giocatori dell’Ozierese Rino Pani e Giuseppe Madeddu, il primo indimenticato numero 11 che ha interpretato con efficacia, modernità ed intelligenza, il ruolo di esterno sinistro, ed il secondo che, dopo brevi parentesi alla Frassati ed alla Torres, ha difeso per tanti anni e sempre con onore la porta dell’Ozierese. 

Un evento nato per caso, durante un incontro a Ozieri nel 2019 tra i veterani dell’Ozierese Barore Demontis, Gianfranco Zoroddu, Tore Meloni, Giulio Pittalis, Stefano Manca, Rino Meridda e Giuliano Lenzini, anche lui con una lunga militanza calcistica in tante squadre, nel corso del quale, oltre a parlare, come sempre capita, dei tempi passati, si è anche pianificata  l’iniziativa che, oltre a ricordare due atleti e due amici, ha dato la possibilità agli Allievi dell’Ozierese ed a quelli dell’Academy Porto Rotondo, di mettersi in evidenza davanti ad un gran pubblico ed alle “vecchie” glorie dell’Ozierese che formavano nella circostanza una giuria dal cui verdetto è scaturita l’assegnazione di coppe e premi-ricordo.

Memorial Pani Madeddu allievi Porto Rotondo
I ragazzi dell’Academy Porto Rotondo

Le squadre sono scese in campo decise ad onorare al massimo il ricordo degli atleti a cui era dedicato il Memorial e, agli ordini del signor Tommaso Iacomino di Ozieri, impeccabile la sua direzione, hanno dato corpo ad una bella e combattuta gara che ha dimostrato come, sia i padroni di casa che gli ozieresi di Antonello Demontis, potranno aspirare a campionati di vertice o comunque utili a preparare i giocatori del domani delle rispettive Società.       

Di questo hanno potuto godere anche gli spettatori, allietati dalle giocate dei ragazzi, che, dal canto loro, si sono potuti esibire al meglio grazie anche al perfetto manto del “Mameli”, ottimo impianto gentilmente messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale di Monti e dalla locale ASD Funtanaliras.   

Finite le gare i familiari di Giuseppe Madeddu hanno consegnato un trofeo al portiere dell’Ozierese Matteo Riu, mentre il trofeo “Pani” è andato ai giocatori del Porto Rotondo Diego Altana e Pablo Attardi, entrambi ritenuti meritevoli del riconoscimento dalla Giuria.

A seguire la consegna dei trofei da parte di Giuliano Lenzini, i suoi familiari e i veterani dell’Ozierese Barore Demontis, Gianfranco Zoroddu, Tore Meloni, Giulio Pittalis, Stefano Manca e Rino Meridda, e quindi la conclusione del Memorial con un sontuoso terzo tempo di arrivederci ad altre edizioni, organizzato con maestria dalla famiglia Lenzini.

Raimondo Meledina

In copertina: i veterani dell’Ozierese

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Farina 1