• 20 Settembre 2021
  •  

Giovanni Antonio Satta lascia i Riformatori per fondare Forza Sardegna

Giovanni Antonio Satta

Giovanni Antonio Satta lascia i Riformatori per fondare Forza Sardegna. Ne faranno parte anche Alfonso Marras e gli Azzurri Giuseppe Talanas ed Emanuele Cera.

CAGLIARI. Il consigliere regionale Giovanni Antonio Satta, ex sindaco di Buddusò, lascia i Riformatori Sardi per andare a costituire, insieme al collega di partito Alfonso Marras e a due esponenti di Forza Italia Giuseppe Talanas ed Emanuele Cera, un nuovo gruppo denominato Forza Sardegna.

Per quanto riguarda gli Azzurri, filtra una certa tranquillità, almeno facendo riferimento alla nota stampa condivisa dal coordinatore regionale Ugo Cappellacci, dal deputato Pietro Pittalis e dal Gruppo consiliare di Forza Italia. Infatti, tra le righe, il partito conferma che il Gruppo consiliare «è coeso e lavora, in sintonia con il partito, per l’attuazione del programma della coalizione di centro-destra con un contributo operativo di idee, valori e di impegno quotidiano. Sono pertanto destituite di fondamento le indiscrezioni riguardo ad una presunta dissoluzione della compagine regionale».

«La nascita di un nuovo gruppo Forza Sardegna è lontana anni luce da qualsiasi ipotesi di disimpegno del movimento Azzurro e, al contrario – si legge nella nota –, in linea con le direttive nazionali, rappresenta un’apertura ed un sostegno a quel mondo delle civiche che autenticamente rappresenta i territori, le imprese, le professioni ed una politica “di nuova generazione”».

Per quanto riguarda i Riformatori sardi, dopo la morte di Roberto Frongia, pare che siano saltati gli equilibri all’interno del partito. Da quello che si dice pare infatti che la spaccatura sia nata intorno al nome indicato per la successione dell’assessore scomparso recentemente: Franco Meloni, attuale direttore sanitario al Mater Olbia.

Leggi anche: MORTO ROBERTO FRONGIA, ASSESSORE REGIONALE AI LAVORI PUBBLICI. AVEVA 61 ANNI