• 25 Settembre 2021
  •  

Il Montiferru devastato dalle fiamme: paura a Santu Lussurgiu, Bonarcado, Cuglieri e Scano Montiferru

Il Montiferru devastato dalle fiamme.


Si prospetta un’altra giornata campale per la Sardegna sul fronte degli incendi. Nell’imponente rogo che da ieri sta devastando il Montiferru e in particolare i comuni di Santu Lussurgiu, Bonarcado, Cuglieri e Scano Montiferru, stanno ancora intervenendo a supporto dei mezzi aerei gli uomini del Corpo forestale, della Protezione civile, i Vigili del Fuoco, barracelli e volontari. Evacuate alcune abitazioni pericolosamente minacciate dalle fiamme. Pesante il bilancio dei danni. «Un disastro. E abbiamo paura del peggio. Serve il dispiegamento massimo di tutti i mezzi, per evitare danni irreparabili», ha scritto ieri sera sulla sua pagina fecebook il sindaco di Santu Lussurgiu Diego Loi invocando poi l’aiuto del Santo. Fiamme anche nella Marmilla, nei territori di Villaverde, Usellus, Villaurbana e Siamanna.

Santu Lussurgiu circondato dalle fiamme (foto sindaco Diego Loi)

Vicinanza alle comunità coinvolte è stata espressa da molti sindaci. Come quella del primo cittadino di Burgos Leonardo Tilocca che ha scritto: «Avendo appreso la drammatica situazione del terribile incendio che sta così tragicamente devastando il territorio dei comuni di Cuglieri, Santu Lussurgiu e Scano Montiferro. Mi sento di esprimere a nome mio e dell’Amministrazione comunale che rappresento, la più sentita vicinanza e sincero sgomento per quanto accaduto. Non ultimo, un pensiero particolare ai sindaci, ai cittadini e a quanti sono duramente coinvolti».

Ottica Muscas