• 18 Maggio 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani, nella 2^ giornata atteso il debutto dei puledri puro sangue arabi

Seconda giornata di corse all’Ippodromo di Chilivani.


Il crescente interesse verso il puro sangue arabo ha determinato una maggiore vivacità nell’allevamento di questi soggetti per i quali la programmazione del nostro ippodromo ha da sempre avuto un particolare riguardo. Fu proprio l’Ippodromo di Chilivani nel 1990 a reintrodurre le corse riservate ai puro sangue arabi, allora allevati solo presso il Centro regionale di Foresta Burgos, riproponendo l’importanza del sangue arabo per una sempre più attenta selezione dell’anglo arabo.

Da allora queste corse si sono enormemente sviluppate e questi soggetti hanno la possibilità di gareggiare ad altissimi livelli anche negli ippodromi nazionali, liberatisi finalmente dai “tabù” verso tutto ciò che non era purosangue. Il primario ed esclusivo interesse degli Sceicchi Arabi, pronti a sborsare cifre da capogiro per i migliori soggetti, ha poi messo in grande evidenza questa antichissima razza in tutto il mondo.

Studio legale Niedda Masala

Anche l’Ippodromo di Chilivani si è inserito in questo contesto e da qualche anno organizza una giornata molto importante con corse di livello black type. Ecco perché i cavalli che domani, lunedì 19 aprile, debuttano sono così numerosi: 15 soggetti maschi e castroni e 13 femmine, tutti sulla distanza di 1600 metri. A scorrere le genealogie dei maschi si nota come, accanto agli stalloni nostrani ben conosciuti e testati, ve ne siano stranieri e nuovi acquisti, ma non sfugge anche la presenza di alcuni proprietari provenienti dal Continente. Altrettanto dicasi per le femmine.

Volendo azzardare un pronostico riprendiamo le indicazioni della Segreteria per quanto riguarda il Pr. Comune di Nughedu S. Nicolò e indichiamo Coolmor di Antono Efisio Pinna, uno specialista di questi soggetti, seguito da Curre Curre di Giovanni Barranca e Concorde by Bwana di Alessandro Nencini. A noi piace anche Cribbio di Gallura per la sua genelogia.

Nel Premio Comune di Pattada, riservato alle femmine vengono evidenziati Cadreas di Francesco Deriu, Capriola di Antonio Efisio Pinna e Nahar Dagobio della toscana T.S.A. Srl. Il progamma prevede anche una corsa per debuttanti anglo arabi di tre anni Premio Comune di Ittireddu cui sono iscritti 10 puledri fra i quali vengono messi in evidenza Curiosone di Giambattista Satta, Casper Ghost di Antonio Biddau e Carato di Maria Teresa Pes.

Tornano in pista gli anglo arabi anziani nel Premio Comune di Nule sui 1600 metri e riempiono le gabbie con sedici soggetti iscritti fra i quali Bainza di Montalbo di Gian Michele Satta sembra avere buone chances, seguita dall’esperta Viollet le Duc e Aquila de Aighenta. Il convegno avrà inizio alle 14,40 con il Premio Cantine Dessena per i purosangue di tre anni, distanza di 1800 metri 14 iscritti, che dovranno dimostrare di aver fatto un buon salto di generazione. Gribu de l’Alguer della Scuderia San Giuliano viene annunciato in forma insieme a Kentuky King di Sebastiano Spissu e La Cumbia di Patrizia Cossu.

In chiusura il Premio Comune di Ardara per i purosangue di 4 anni ed oltre, 1600 metri, 11 iscritti, potrebbe essere alla portata di Angel You dellaScuderia San Giuliano, insieme a Baroc de l’Alguer e a Lady Gavoi. Come noto, tantopiù data la permanenza della zona rossa, le corse saranno a porte chiuse con accesso solo per gli addetti ai lavori che dovranno rispettare tutte le prescrizioni e le cautele anti-contagio.

Diego Satta

Leggi anche: IPPODROMO DI CHILIVANI, BUON DEBUTTO STAGIONALE DEI PULEDRI ANGLO ARABI