• 16 Giugno 2021
  •  

Ippodromo di Chilivani: risultati IV giornata della riunione primaverile

Ippodromo di Chilivani, 7 maggio 2021: quarta giornata della riunione primaverile. Pomeriggio riscaldato da un bel sole seppure ventilato come d’abitudine a Chilivani. Diversi i punti di interesse in particolare nelle corse per “maiden” che hanno riservato imprevedibili e piacevoli sorprese come, ad esempio, l’accoppiata di vittorie che ha accomunato il trainer Salvatore Muroni Jr. e il fantino F. Ezza. Con l’aggiunta di aver portato al successo due soggetti che, alla vigilia, non erano granché considerati.

Ma andiamo per ordine: si inizia con il Premio Panathlon Club Ozieri nel quale Twilight Eclipse (F. Nadali-A. Cottu-L. Fadda) ha smentito le perplessità destate dai troppi chili che rendeva agli avversari, regolando per una lunghezza e mezza l’avversario più temibile Angel You, dopo corsa di testa e allungo in dirittura. Terzo e quarto Amatrice Romana Secret Talk. Alla premiazione in forma riservata i Dirigenti del Panathlon hanno fatto sottoscrivere al Direttore Nicola Fois la Carta del Fair Play sportivo.

Il Memorial Salvatore Sotgiu, come da pronostico, è stato vinto da No to You (C.L. Satta-M. Floris-A. Fiori) che è scattato all’ingresso in dirittura per contrastare e annullare la fuga in avanti di La Rosica. Per il secondo posto bello spunto di Come nelle favole che precede Capo Testa. Quarto un deludente Gribu de l’Alguer.

Nel Premio Purina, prima “maiden” per gli anglo arabi a fondo arabo, si é visto un generoso Cowboy de Bonorva fare andatura tallonato da Chimera bella e Briseide my Life che, alla dirittura, è la prima a scattare. Ma la punta subito Chimera bella (G.P. Mele-F. Brocca-M. Arras) che con uno scatto in progressione la sovrasta di mezza lunghezza. Terza Chicca e quarto Capriolo.

La prima sorpresissima della serata (il vincente ha pagato una quota di 23/1 e non vi è stata alcuna trio vincente) è giunta nel Premio Tennis Club Ozieri ad opera di Corea de Sedini (P. Piana-S. Muroni Jr-F. Ezza), estrema outsider, che ha riportato un successo da vera campionessa sfoderando una irresistibile progressione a centro pista per andare a giustiziare proprio sul palo una generosa Cicala. A seguire la deludente favorita Calarina e Chentu a s’ora.

Nell’altra maiden per gli arabi, Premio Antonio Casu, la seconda sorpresa con una quota ancora maggiore per il vincente a 28/1 e la trio non vinta, l’ha messa in atto Canio (M. Murrocu-Muroni S. Jr-F. Ezza) scattando prepotentemente in dirittura d’arrivo, tanto da fare un leggero scarto che però non gli ha impedito di distendersi al meglio in un galoppo da manuale, infliggendo addirittura 5 lunghezze alla favorita Cinzia by Renza. Terzo Cassy di Gallura, quarta Cleopatra Nulese.

In chiusura di convegno il Premio Atletica Ozieri per gli anglo arabi anziani nel quale Viollet Le Duc (A. Piras-C. Mullanu-M. Porcu), come da copione, ha menato la danza seguita da Bainza di Montalbo e Aquila de Aighenta. Questo schema è stato però sovvertito in fase conclusiva dal pregevole spunto, inatteso, di Baruffa che conquista il secondo posto ai danni di Bainza di Montalbo e Aster. Prossima giornata di corse venerdì 14 maggio.

Diego Satta

In copertina: la bella vittoria di Corea de sedini (foto di Monica Scano)