• 18 Maggio 2022
  •  

La Maddalena: sportivi e amministrazione comunale insieme contro la droga

MOTOCICLISTI CONTRO LA DROGA La Maddalena

LA MADDALENA. Nella mattinata di sabato 23 aprile i motociclisti del Motoclub Revolution Italia si sono radunati nella città di La Maddalena per dire “No” a una delle piaghe più devastanti che affliggono la società, ossia la droga. Sport e amicizia uniti all’impegno sociale sono infatti gli scopi del sodalizio che ha voluto coinvolgere le istituzioni locali e la squadra femminile del Caprera Calcio con l’intento di incentivare e implementare le iniziative di contrasto.

Accolti dal primo cittadino maddalenino Fabio Lai e dalle assessore allo Sport e Istruzione, i centauri si sono riuniti nella piazza Umberto I dove è stato predisposto un palco dal quale sono stati lanciati importanti messaggi da tutte le parti coinvolte dall’iniziativa. Il Sindaco, in primis, ha ricordato l’importanza dello sport nella lotta contro il consumo degli stupefacenti, sottolineando inoltre come una vita sana e lo spirito di squadra non possono che rendere più agevole affrontare le problematiche che spingono i più fragili a farne uso. Il discorso del primo cittadino è stato poi rafforzato dalle assessore che hanno rimarcato l’impegno dell’Amministrazione per arginare il problema.

A dare supporto al messaggio è intervenuto anche il presidente del Caprera Calcio femminile che si è unito al coro che diceva “vivi libero dalla droga”.

Si è dunque passati ai riconoscimenti e ringraziamenti con la consegna di targhe da parte del MotoClub e del suo partner, la Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga Italia, agli amministratori e al Presidente del Caprera, per l’impegno nel dire “No alla droga”. Lo stesso è stato fatto da parte degli amministratori, mentre le ragazze del Caprera hanno voluto omaggiare i motociclisti con un pallone ed una maglia della squadra firmata da ogni calciatrice.

Il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard si espresse dicendo che “l’arma più efficace contro la droga è l’istruzione”. Per questo Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e Motoclub Revolution si sono uniti, ancora una volta, nell’intento di influenzare l’attuale cultura sulla droga mettendo in piazza quella che è la verità sull’uso di stupefacenti e dando un esempio di come sport, amicizia e condivisione possano essere una via per tenere i nostri ragazzi liberi dalla droga.

nuvustudio