• 30 Luglio 2021
  •  

Lodè, continuano le attività del progetto Pomona

LODÈ. Continuano le attività del progetto Pomona del CEAS Montalbo e del Comune di Lodè, finanziato dal “Bando per la realizzazione di progetti di educazione all’ambiente da parte dei CEAS non accreditati” dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente della Regione Autonoma della Sardegna.

Il dott. Guy D’Hallewin e il dott. Federico Sanna del CNR di Sassari hanno incontrato sabato 13 marzo i custodi della biodiversità di Lodè. Presenti all’incontro anche il Corpo Ambientale e di Vigilanza Ambientale con Melchiorre Pala, ispettore superiore comandante della – Stazione di Lula e un assistente, l’Amministrazione comunale di Lodè con Samuele Serra (assessore dell’Agricoltura), Giovanni Canu (ass. dell’Ambiente) e Loredana Calvisi (ass. della Cultura e Istruzione).

L’intensa giornata di lavoro si è svolta nell’azienda agrituristica “Su cunzatu de Vitale” di Loredana Contu. In mattinata sono state innestate ben 17 varietà di pere antiche, che aggiunte a quelle preesistenti, daranno vita ad un campo collezione di oltre 30 varietà. Le pere reperite nel territorio verranno conservate all’interno di questo campo catalogo da cui si potrà anche prelevare il materiale di propagazione per la loro diffusione in osservanza alle direttive dettate della legge sulla tutela della biodiversità (L.R. n° 16/2014). Per l’occasione, inoltre, alcune marze sono state distribuite direttamente ai custodi, che nei prossimi giorni provvederanno a innestare nei propri poderi i nesti sui peri selvatici.

Un vero e proprio laboratorio di biodiversità che ambisce a recuperare, diffondere, tutelare, valorizzare, promuovere il patrimonio genetico locale.

Ai presenti, infine, sono stati mostrati i prodotti derivati dalla trasformazione delle pere, lavorati da Loredana Contu, come confetture, liquore, frutta essiccata e bagna liquorosa per dolci.

L’intera giornata è stata video-documentata e a breve sarà a disposizione di tutti in canali social come Facebook e YouTube.