• 18 Maggio 2022
  •  

Il maresciallo De Petrillo in pensione dopo 24 anni al servizio di Monti e Telti

Bruno de Petrillo

MONTI. Avvicendamento al comando della Stazione dei Carabinieri di Monti, con giurisdizione nel comune di Telti: è andato in pensione il Luogotenente Cariche Speciali, Bruno De Petrillo. Al suo posto è stato nominato il Luogotenente Andrea Senes. De Petrillo lascia l’Arma dopo 41 anni di onorato servizio, di cui circa 24 anni trascorsi a Monti.

Il giovane romano Bruno De Petrillo si arruola nel luglio del 1981. Dopo aver frequentato la scuola Sottufficiali, viene inviato in Sardegna nella città di Tempio. Trascorre qualche tempo in Gallura, poi il comando provinciale lo trasferisce a La Maddalena. Dall’isola, nuovo trasloco: questa volta nella capitale del turismo mondiale, Porto Cervo. Vi rimane qualche anno, nel 1998 viene destinato alla caserma di Monti. Nella nuova sede si integra perfettamente, tanto da rimanervi circa 5 lustri. Sarà la sua ultima meta: nei giorni scorsi dice addio all’Arma, che ha sempre onorato e dalla quale ha ricevuto tante onorificenze.

– Nel 2008 il Ministero della Difesa ha conferito al Maresciallo Aiutante S.U.P.S., Bruno De Petrillo la “Croce D’Oro” per anzianità di Servizio (venticinque anni); 

– Nel 2013 il Ministro della Difesa ha conferito al Luogotenente Bruno De Petrillo la  “Medaglia D’Oro” al Merito di lungo comando;

– Ancora, su proposta del Ministero della Difesa, con decreto del maggio 2016, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella gli ha conferito, nel corso di una solenne cerimonia, la più alta onorificenza militare: la “Medaglia Mauriziana” al merito di dieci lustri di carriera militare.

A Monti conquista un altro primato: è stato il comandante più longevo della storia dell’Arma in paese (24 anni), accompagnato dalla stima e gratitudine della popolazione. La notizia del suo pensionamento viene accolta con un velo di rammarico. Viene sommerso da espressioni beneaguranti sui social.

Il tenente colonnello Davide Crapa comandante del Reparto territoriale di Olbia a nome personale e dei carabinieri, donandogli un prezioso piatto di ceramica ha fatto incidere “Al Luogotenente Cariche Speciali Bruno De Petrillo, con stima e amicizia per un futuro pieno di altrettante soddisfazioni”.

Congratulazioni sono giunte anche dal Comandante provinciale dell’Arma dei CC. di Sassari.

Piatto Bruno de Petrillo

Il sindaco di Monti Emanuele Mutzu: «Dal 2010 ho avuto il piacere di collaborare con lui e con tutti i militari della stazione, intavolando un rapporto di proficua collaborazione istituzionale. Mancherà in paese un punto di riferimento importante, distintosi negli anni per il suo equilibrio e buon senso. Grazie di cuore per il lavoro svolto a servizio della nostra comunità! Nei giorni scorsi, durante il consiglio comunale, il maresciallo De Petrillo ha salutato l’Amministrazione tutta spendendo belle parole per la nostra comunità. Gli ho anticipato che nel prossimo consiglio comunale, aperto a tutti i cittadini, il paese avrà modo di salutare in modo solenne il Suo maresciallo. Buona pensione Bruno!”.

De Petrillo e Mutzu

Anche l’Amministrazione comunale di Telti ha speso parole lusinghiere: “Bruno De Petrillo ha saputo conquistare la stima e la gratitudine di tanti cittadini di Telti che hanno potuto sperimentare la sua straordinaria competenza unita ad una rara sensibilità. Si è contraddistinto per: dedizione nei riguardi del servizio, disponibilità per tutte le evenienze, capacità operativa in mille occasioni, cortesia e attenzione soprattutto per le persone più deboli. Vogliamo unirci anche noi, ai molteplici attestati di stima e gratitudine, che gli giungono da tante parti e augurargli una meritata e felice pensione.”

Tanta gratitudine ed espressioni di stima non si erano mai verificate prima: Bruno De Petrillo si è dimostrato un grande, coniugando perfettamente aspetti istituzionali con quelli umani.

Giuseppe Mattioli

nuvustudio