• 25 Luglio 2024
  •  

Monti dice “No” alle pale eoliche a “Sa Corona”

Pale eoliche Monti
Sotto accusa il parco, con 5 installazioni, che dovrebbe sorgere in territorio di Berchidda, al confine con quello montino.

MONTI | 8 maggio 2024. No di Monti al dilagare indiscriminato dell’eolico nell’Isola. Questa volta sotto accusa è un progetto che prevede l’istallazione di cinque pale nel sito “Sa Corona-San Salvatore” in territorio di Berchidda, ma al confine con quello Monti, da cui, vista la breve distanza, sarebbero ben visibili dal paese. Insomma, un pugno nell’occhio, una deturpazione del paesaggio a tutti gli effetti.

La notizia è apparsa nel sito del Ministero all’Ambiente dove stata pubblicata la richiesta per la realizzazione di un parco eolico. Il problema è quindi rimbalzato in Consiglio comunale, dove il sindaco Emanuele Mutzu ha illustrato i contenuti della proposta in materia di difesa del territorio dell’Isola dall’assalto eolico e fotovoltaico, nell’eventualità di iniziative animate da logiche di speculazione energetica. Sul tema si era mosso anche il “Coordinamento Gallura contro la speculazione eolica” che aveva proposto un emendamento ad hoc da inviare alla Regione.

«La posizione della presidente della Regione Todde (leggi) – scrive il primo cittadino di Monti –, è certamente condivisibile. È necessario adottare un Piano Regionale per individuare le aree nelle quali si possono installare impianti per la produzione di energie rinnovabili. La presidente Todde – prosegue il sindaco – per il momento con la moratoria ci toglierebbe le castagne dal fuoco. Ma non può essere tutto provvisorio».

La prospettiva di un impianto “sotto casa” non è stata gradita. Dibattuta in Consiglio ha trovato unanimi consensi: maggioranza e minoranza hanno sottoscritto il testo ricevuto dal Coordinamento Gallura ed emendato dai capigruppo Alessandra Lutzu per la maggioranza e Gerardo Pileci per l’opposizione: “Assumere nelle linee guida del redigendo Piano energetico regionale una posizione in linea con una transazione ecologica che comporti di volta in volta un’accurata ponderazione e valutazione degli interventi in campo energetico”.

«A breve convocheremo un altro Consiglio comunale aperto alla cittadinanza per discutere sul tema», conclude Mutzu dicendo «sì alle rinnovabili ma con criterio e programmazione. La Sardegna vive di paesaggi».

Giuseppe Mattioli

In copertina: a sinistra l’attuale panorama verso “Sa Corona”, a destra il nuovo scenario nel caso dell’installazione delle pale eoliche (Foto tratte dal post del Sindaco).

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.