• 15 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Monti, il baritono Gabriele Barria conquista Gioia del Colle

MONTI. Straordinario successo internazionale per l’“Ensemble Fenice”, composto da sei studenti/artisti del Conservatorio di musica “Pier Luigi da Palestrina” di Cagliari, fra i quali, il giovane talento montino Gabriele Barria. Il gruppo alla prima partecipazione, ha vinto il Primo premio del Concorso “Pietro Argento”, a Gioia del Colle (Ba) in Puglia, giunto alla 23^ edizione, nella sezione Musica da camera. Il concorso si è svolto online, a causa delle severissime norme anti Covid-19, dal 5 all’8 novembre 2020. Il gruppo, composto dal soprano Maria Grazia Piccardi, mezzosoprano Laura Spano, dai tenori Fabio Brundu e Francesco Scalas e dai baritoni Gabriele Barria e Francesco Piano, è nato per motivi di studio, durante le lezioni di musica da Camera dirette dal maestro Fabio Centanni. Con lo scopo di unirsi per preparare brani adatti agli esami.

Il repertorio comprende musica vocale a cappella rinascimentale e contemporanea. Si è creata subito una bella squadra, affiatata, che ha dato eccellenti risultati. Durante il periodo del lockdown si è presentata l’occasione di misurarsi al concorso internazionale on-line “Pietro Argento”, al quale ha subito aderito. Avendo oramai pronti i brani, “l’Ensemble Fenice”, di comune accordo, ha deciso di partecipare, e si potrebbe dire che ha fatto centro al primo colpo.

Gabriele Barria, il talentuoso baritono di Monti, laureando in canto lirico e direttore del coro montino “Sos Balaros”, già apprezzato vocalist, con esperienze sui palcoscenici dell’opera ha affermato: «L’idea era nata prima della chiusura totale determinata dal Coronavirus. Appena è stata data la possibilità di ripartire, come la Fenice che risorge dalle ceneri, abbiamo deciso di andare avanti. Ora, dopo questo importantissimo successo, che ci riempie di orgoglio, il gruppo, non solo pensa di proseguire su questa strada, ma di dare un miglior equilibrio vocale includendo altri due cantanti, il soprano Eleonora Chighine e il basso Roberto Onnis». L’Ensemble fenice ha spiccato il volo.

Giuseppe Mattioli