• 7 Febbraio 2023
  •  

Monti, nasce l’associazione “Strada del miele”

Fiera del Miele Monti
Fanno parte del nuovo organismo anche i comuni di Arbus, Guspini e San Sperate.

MONTI. La Sardegna si arricchisce di una nuova e importante associazione regionale, la “Strada del miele”. Dopo un iter, che ha visto coinvolte diverse amministrazioni, è stato approvato nei giorni scorsi dal Consiglio comunale di Monti l’atto costitutivo e lo statuto. L’idea è nata lo scorso anno in occasione della XXXIII edizione della “Fiera del Miele” e della XIV “Fiera del miele amaro”.

Gavino Sanna, consigliere comunale di Monti con delega al turismo, spettacolo e rapporti con le associazioni culturali, avanzò la proposta alla presenza dei sindaci dei comuni di Arbus, Guspini e San Sperate, già aderenti all’associazione nazionale “Città del Miele”, i quali intendevano partecipare alla costituenda associazione “Strada del miele”, con sede legale Monti.

Il nuovo organismo sarà amministrato da una governance snella, già definita, composta da 4 membri: presidente il sindaco di Monti Emanuele Mutzu; consiglieri Paolo Salis, Giuseppe de Fanti e Fabrizio Madeddu. Successivamente il Cda individuerà le figure del tesoriere, il comitato tecnico e il collegio dei revisori.

Pubblicità Logudorolive 2

Gavino Sanna, in sede di presentazione in Consiglio, ha illustrato l’iniziativa e i molteplici scopi: «Favorire lo sviluppo e valorizzare le zone interne; promuovere attraverso il turismo le produzioni di miele, le specialità enogastronomiche e l’economia ecosostenibile; incentivare lo sviluppo economico territoriale, le attività agroalimentari; favorire azioni di commercializzazione turistica della “Strada” individuando i mercati o i target; valorizzare le attrattive naturalistiche, storiche, culturali, ambientali e archeologiche nel percorso della “Strada”, con una segnaletica informativa; promuovere una moderna imprenditorialità capace e motivata, attraverso la formazione e l’aggiornamento professionale».

Sarà una associazione aperta alla partecipazione di aziende apistiche, dell’artigianato, agriturismi, ristoranti, enoteche, alberghi, negozi di gastronomia, prodotti apistici, aziende agricole, di servizi e promozione, enti pubblici.

Una partenza carica di entusiasmo che mira a mettere in vetrina un’eccellenza già decantata dagli antichi studiosi Dioscoride, Orazio e Plinio.

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it