• 2 Marzo 2024
  •  

Monti, presentato il logo del Coro “Sos Balaros”

Coro Sos Balaros Monti

MONTI. La presentazione del logo del Coro “Sos Balaros”, significativo simbolo identitario, è stata l’occasione per mettere in vetrina un’altra eccellenza della comunità montina. L’evento è avvenuto nella sala conferenze della “Casa del miele”, dinanzi al pubblico delle grandi occasioni. «È il momento di essere orgogliosi, tenaci e fieri di rappresentare il popolo che ha vissuto nella nostra terra: i Balari», ha dichiarato il giovane direttore del Coro, Gabriele Barria, in una serata ricca di emozioni e novità, vissuta da protagonisti.

Il Coro “Sos Balaros” viene fondato nel 2020 dal direttore Gabriele Barria, si costituisce in associazione culturale ed entra a far parte della Federcori. Nasce dalla passione per la cultura musicale del canto sardo di un gruppo di ragazzi di Monti con l’obiettivo di far evolvere il “Coro giovani – Associazione culturale Confraternita San Gavino”. È composto da 20 ragazzi motivati, la cui età è compresa fra i 25 e i 26 anni. Il Coro punta, dunque, sulla crescita dei giovani, basti pensare che lo stesso direttore, a soli 25 anni, si è laureato in canto lirico nel Conservatorio “Luigi da Palestrina” di Cagliari.

La serata si è aperta con l’esibizione del Coro che ha cantato subito due brani: il primo ha fatto la storia della musica corale sarda, “Su bolu ‘e s’astore”, del grande e indimenticato Tonino Puddu, l’altro, brano inedito, “Fogos”, scritto dal compaesano Tore Meloni che ha ripreso il dramma degli incendi nella nostra terra. Questo per far capire che il Coro “Sos Balaros”, ha sì preso a esempio i cori tradizionali nuoresi, ma anche già ha saputo costruirsi una propria identità corale, nonostante la giovane età.

Dopo i primi brani. Manco a dirlo applauditissimi. Si sono susseguiti due interventi, quello di Giuseppe Mattioli, che ha ripercorso brevemente la storia dei Balari – tratta dal suo libro – e la loro presenza nel territorio di Monti, e del delegato comunale alle associazioni, Gavino Sanna, che ha riflettuto sul valore e le potenzialità dell’associazionismo, ricordando che in Sardegna solo due cori sono iscritti alla piattaforma Europea Erasmus: Sos Balaros di Monti e uno di Nuoro. Sono infatti gli unici idonei e autorizzati dalla Commissione Europea a presentare progetti Erasmus.

Coro Sos Balaros presentazione logo

Dopo tanta attesa, si è passati alla presentazione del logo, elaborato e illustrato da Massimiliano Sanna dell’agenzia grafica Kls di Oristano, che caratterizzerà il cammino artistico del Coro e che sinteticamente riunisce gli aspetti storici, canori e tradizionali della compagine montina.

L’evento è proseguito con la proposta da parte del coro di altri brani, fra i quali uno scritto dalla zia del direttore, Francesca, e musicato dalla madre Gervasia. L’esibizione è stata apprezzata da tutti i presenti, che hanno tributato il plauso ai giovani “Balaros”.

La serata si è conclusa con un momento conviviale per il quale si sono prodigati i ragazzi del “servizio civile universale”.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.