• 23 Febbraio 2024
  •  

Monti, la Sagra del Vermentino si conferma un grande successo

Sagra del Vermentino Monti 2023
Il centro del Monte Acuto preso d’assalto da migliaia di turisti. Consumati 5mila litri di vino. Il presidente della Cantina Mauro Murrighile: «Orgogliosi per i complimenti ricevuti e la riuscita dell’evento».

MONTI. La Sagra del Vermentino non conosce ostacoli, crisi, impedimenti. Stupisce il fatto che, nemmeno le pessime condizioni del tempo, con il forte Maestrale che ha soffiato su Monti per tutta la giornata di domenica, con punte di oltre 80 km l’ora, abbia impedito l’afflusso in paese di migliaia e migliaia di turisti.

Impossibile quantificare il numero dei presenti alla Sagra, per una marea umana paragonabile almeno alle passate edizioni. Ancora una volta la capitale del Vermentino ha vinto la scommessa vivendo una giornata memorabile, grazie all’apprezzamento dei visitatori che non sono voluti mancare ad uno degli appuntamenti più caratteristici del mondo enogastronomico sardo, che non ha eguali nell’Isola.

I turisti sono stati accolti con la proverbiale ospitalità dimostratasi all’altezza della situazione. Impeccabile l’organizzazione e significativa e discreta la presenza dei Carabinieri, della Polizia Locale, della Forestale, dei Barracelli, della Protezione Civile, di una agenza di security, delle ambulanze della Croce Rossa e della Croce Bianca di Olbia, che hanno garantito una tranquilla serata.

Un discorso a parte merita il comitato della Sagra che si è prodigato nel preparare e distribuire agli ospiti circa 10 quintali di salsiccia arrosto, 6 di formaggio, 4 e mezzo di pane, 2 di frittelle, 5mila litri dell’ottimo e fresco Vermentino. I turisti, andando via, hanno acquistato e portato a casa migliaia di bottiglie di vino della Cantina: un quantitativo superiore allo scorso anno!

Mentre il centro del paese brulicava tantissima gente, giunta con ogni mezzo, persino un bus navetta collegato da San Teodoro, si riempivano bar, pizzerie, ristoranti, agriturismi e b&b; sull’ampio piazzale della cantina, divenuto una variopinta bolgia e una babele di lingue e dialetti, andava in scena lo spettacolo: prima con il gruppo folk San Paolo-Monti che hanno attirato l’attenzione dei continentali, poi con i bravissimi DJ Barria, Peppone e Lowell Sini che hanno fatto scatenare i presenti con la loro musica. 

Soddisfatto il presidente della Cantina del Vermentino Mauro Murrighile: «Nonostante il fortissimo vento che faceva presagire nulla di buono, ancora una volta si è dimostrato il grado di soddisfazione dei turisti, accordi numerosi come al solito, per aver esaudito le loro esigenze. Siamo orgogliosi per i complimenti ricevuti e la riuscita della Sagra».

Giuseppe Mattioli

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.