• 25 Maggio 2022
  •  

Mostra Ozieri, premio alla carriera all’allevatore 84enne Antonio Sechi

Antonio Sechi Mostra Ozieri
L’allevatore ozierese ha ricevuto l’onorificenza da parte di Coldiretti Nord Sardegna per “l’impegno imprenditoriale mostrato nella valorizzazione dell’allevamento zootecnico in Sardegna”.

OZIERI. È un allevatore storico dei bovini da carne Charolaise. Tra quelli che ci ha creduto per primi in Sardegna contribuendo – ricorda Coldiretti Nord Sardegna – insieme agli allevatori di Limousine a conquistare i primi posti in Italia sia in qualità (come dimostrano i tanti premi conquistati dalle aziende sarde) che in quantità.

Si tratta di Antonio Sechi, classe 1938 di Ozieri, che ha ricevuto il premio alla carriera da parte di Coldiretti Nord Sardegna per – c’è scritto nella targa che gli è stata consegnata dal presidente e dal direttore dell’Organizzazione agricola Battista Cualbu ed Ermanno Mazzetti – “l’impegno imprenditoriale mostrato nella valorizzazione dell’allevamento zootecnico in Sardegna”. Antonio Sechi ha cominciato ad allevare i bovini di razza Charolaise nel 1983 mentre i primi bovini di questa razza e Limousine arrivarono in Sardegna alla fine degli anni ’70 grazie al centro ricerche di Bonassai.

La targa ad Antonio Sechi è stata consegnata domenica scorsa ad Ozieri all’interno della IX mostra regionale dei bovini da carne Charolaise e Limousine che ha visto vincere il torello Rubacuori di Salvatore Fresi allevatore di Monteleone Rocca Doria per le Limousine (Rubacuori si era aggiudicato a inizio mese anche la mostra nazionale di Bastia Umbra nella categoria maschi di 16-20 mesi, oltre al titolo di campione Junior); e Secomtesse di Tomaso Pulina di Santa Teresa di Gallura per la Charolaise.

I due allevatori hanno vinto anche il premio allevamento riservato agli allevatori che vincono il maggior numero di categorie. E mentre Fresi è ormai un veterano delle fiere, per Tomaso Pulina, 42 anni, presidente della sezione Coldiretti di Santa Teresa di Gallura, si trattava dell’esordio in fiera. La Sardegna, evidenzia Coldiretti Nord Sardegna, conta in Sardegna circa 450 allevatori di Charolaise e Limousine ed è la seconda Regione italiana, dopo la Sicilia, per numero di capi (13.206). L’Isola è invece terza per numero di capi Charolaise (2.268) dopo Sicilia e Lazio, e terza anche per numero di Limousine (10.938) dopo la solita Sicilia e Toscana.

In copertina: il presidente di Coldiretti Nord Sardegna Battista Cualbu con l’allevatore Antonio Sechi

Leggi anche: Fiera Ozieri, Coldiretti Nord Sardegna: il 40% degli allevatori ha meno di 40 anni

Ottica Muscas