• 25 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Nuovi medici al Segni, Nico Mundula: «Altro mattone ripara danni del Centrosinistra»

OZIERI. Sulla notizia dell’arrivo di due nuovi medici per gli ambulatori di Ginecologia e Ostetricia all’ospedale di Ozieri, è intervenuto Nico Mundula, consigliere e membro della Commisione Sanitaria regionale.

«Un altro piccolo mattone va a riparare i danni causati dalla scriteriata politica sanitaria del Centrosinistra che aveva gravemente compromesso gli ospedali come il Segni di Ozieri – sottolinea Mundula –, dove a causa di organici ridotti all’osso, si era diminuita drasticamente l’offerta delle prestazioni».

Ospedale di Ozieri

«Dopo il completamento della terapia semintensiva, ora pronta per qualsiasi scenario – continua il Consigliere Nico Mundula –, il reperimento di due medici per il servizio Dialisi, l’arrivo del direttore dell’Ortopedia e con il reparto di Chirurgia che ha, in quello che è il suo ruolo attuale, nell’ambito dell’emergenza-urgenza, eseguito un alto numero d’interventi, si cerca adesso, con l’arrivo imminente di due ginecologi e di un ecografo di ultima generazione, di dare impulso e far ripartire un servizio necessario e vitale per il territorio».

«Sono piccoli mattoni – rimarca – che però vanno a riparare ciò che praticamente stava crollando».

«L’impegno – aggiunge ancora il Consigliere – è tenere l’Antonio Segni in quel ruolo centrale che gli deriva dalla posizione geografica, baricentrica nel Nord Sardegna, e soprattutto dalla buona sanità che ha sempre fornito al territorio anche in tempi difficili». «Sarà un percorso ad ostacoli, ma proviamo a costruire con impegno il futuro», conclude Mundula.

Leggi anche: OSPEDALE DI OZIERI: DUE NUOVI MEDICI PER GINECOLOGIA E OSTETRICIA