• 2 Marzo 2021
  •  
Logudorolive

Ozieri, Comune Obiettivo: «Il consigliere Peralta porga le sue scuse o si dimetta!»

Comune di Ozieri

Dopo la pubblicazione di un post su Facebook, il Gruppo di maggioranza Comune Obiettivo invita il consigliere di Prospettive per Ozieri Marco Peralta a chiedere scusa o a dimettersi.

OZIERI. «Prendiamo atto dell’accusa rivolta alla Commissione Sanità riunitasi giovedì 4 febbraio, attraverso un post su Facebook pubblicato dal signor Luca Manca (esponente esterno del Gruppo Prospettive per Ozieri ndr) che testualmente recitava: «Ozieri sceglie di non fare screening. Pare che la risposta ufficiale sia: “La gente è loroddosa e vuole sapere anche i nomi dei positivi”».

La denuncia è del Gruppo di maggioranza Comune Obiettivo che con una nota stampa prende le distanze dalle dichiarazioni di Manca e soprattutto del consigliere di minoranza, ed esponente del Gruppo Prospettive per Ozieri, Marco Peralta che tra i commenti al post ha dichiarato: «Confermo al 100% quanto dice Luca Manca: questo concetto è stato espresso da alcuni esponenti della maggioranza ed anche da qualche esponente dell’altra opposizione» (Progetto Ozieri ndr).

«Tale accusa – continua il Gruppo Comune Obiettivo –, intestata a più partecipanti alla Commissione, compresi esponenti dell’altro gruppo di minoranza, come dallo stesso Peralta specificato, è falsa». «E – aggiungono – denigra ingiustamente e falsamente i consiglieri comunali e il Consiglio stessoe scredita la Commissione che ha nell’autonomia del Consiglio e nell’approfondimento degli argomenti, i veri principi ispiratori del proprio lavoro».

«Dispiace – si legge ancora nella nota – dover constatare che alla falsità di certe affermazioni siano scaturite polemiche di nessuna utilità per la città, considerato soprattutto il momento difficile che si sta attraversando. Dispiace oltretutto che, nonostante circa quattro ore di lavoro di Commissione, sia stata montata una polemica basata su una falsità che nessuno ha mai pronunciato né pensato».

Ceramiche Farina

Il Gruppo Comune Obiettivo rimarca comunque che durante i lavori della Commissione si sono vagliati gli «effetti e le modalità riguardanti uno screening (sia massivo che parziale)» e che «nessuno dei partecipanti ha mai definito da rigettare». Si è inoltre «discusso su iniziative che rivolgessero attenzione alle politiche giovanili, per gli adolescenti tanto provati da mesi di socialità ridotta». Ma anche «su quali azioni possono contribuire alla ripresa socio-economica il prima possibile».

Tra le altre sottolineature del Gruppo di maggioranza il fatto che il sindaco Murgia ha puntualmente «informato i presenti sullo stato di avanzamento delle richieste e degli accordi con l’Ats per l’esecuzione di screening da effettuare alla popolazione».

Per quanto riguarda gli elenchi dei contagiati forniti dall’Ats giornalmente ai Sindaci, Comune Obiettivo ribadisce che essi «contengono dati sensibili sotto tutela di privacy e che la loro diffusione costituirebbe reato».

Comunque «degli incontri avvenuti in Commissione sanità – si specifica nella nota – saranno disponibili sia il resoconto del Presidente che i verbali della stessa Commissione. Ci auguriamo che per il futuro si intraprenda un percorso costruttivo basato sulla lealtà dei confronti e che questo resti un episodio anche se pur sempre deprecabile».

Ora «il consigliere Peralta porga le sue scuse o si dimetta!», conclude il Gruppo Comune Obiettivo.

Leggi anche: COMMISSIONE COVID, PROGETTO OZIERI: «RIMANDIAMO AL MITTENTE QUALSIASI ILLAZIONE»

PROSPETTIVE PER OZIERI: «SUBITO UNO SCREENING DI MASSA»