• 20 Settembre 2021
  •  

Ozieri, pagamenti contributi diritto allo studio in forte ritardo: la denuncia di Prospettive

Cresce il malumore tra le famiglie.


Nonostante siano passati quasi 7 mesi dal termine ultimo della presentazione delle domande e due mesi dalla pubblicazione della graduatoria definitiva, il Comune di Ozieri non ha ancora erogato ai beneficiari i contributi regionali per il diritto allo studio relativi all’anno scolastico 2019/20.

A denunciare il forte ritardo, il gruppo consiliare di minoranza Prospettive per Ozieri, sottolineando come diversi comuni (Pattada, Erula e Buddusò, solo per citarne qualcuno) hanno già provveduto a liquidare ai propri cittadini il dovuto già da diversi mesi.

Tenuto conto che tra alcune settimane inizia l’anno scolastico 2021/2022, in seno alle famiglie si è già palesato un certo disappunto sull’ingiustificato ritardo. Lamentele quotidiane prontamente raccolte da Prospettive che nella penultima seduta comunale, con i consiglieri Marco Peralta, Antonio Delogu e Margherita Molinu, ha portato all’attenzione della maggioranza, sollecitando i pagamenti.

«Aspettiamo – dicono da Prospettive – una risposta formale e precisa dall’Amministrazione comunale e dall’assessore competente. Ma, più di noi – continuano –, l’attendono quei cittadini che vedono le amministrazioni degli altri paesi più pronte e celeri della nostra».

«Il diritto allo studio – prosegue il Gruppo – è una priorità sociale ed istituzionale ed in questo senso i sostegni economici hanno una duplice funzione. Da un lato costituiscono il giusto premio agli studenti più meritevoli e dunque hanno una funzione incentivante. Dall’altro sostengono le famiglie meno abbienti, che non riescono a fare fronte a tutte le spese scolastiche».

«Per questo motivo le misure di sostegno allo studio devono essere erogate con tempestività, per non creare difficoltà economiche alle famiglie», conclude il Gruppo consiliare di Prospettive.

Ottica Muscas