• 24 Luglio 2021
  •  

Ozieri, petizione popolare a San Nicola per l’attivazione di uno sportello Atm Postamat

Petizione popolare a San Nicola. La richiesta con tutte le firma sarà inviata all’Amministratore Delegato e Direttore Generale, al responsabile territoriale di Poste Italiane e per conoscenza al sindaco Marco Murgia.


OZIERI. L’installazione di una postazione ATM Postamat (bancomat) nell’Ufficio Postale di San Nicola. È questa la proposta formulata attraverso l’attivazione di una petizione popolare promossa dai residenti del popoloso quartiere di Ozieri. Nella richiesta, che verrà inviata all’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Poste Italiane, al responsabile territoriale e per conoscenza al sindaco Marco Murgia, i cittadini della borgata lamentano infatti che per «qualsiasi prelievo di denaro contante e per effettuare le operazioni» sono costretti a spostarsi di 4 km per raggiungere la sede centrale di PI in piazza Garibaldi, dove è presente tra l’altro l’unico sportello ATM postale attivo in tutto il territorio comunale.

Pertanto, la presenza di un punto ATM Postamat a San Nicola – si spiega nella petizione – darebbe la possibilità a tutti gli utenti di usufruire di un servizio indispensabile. Consentendo così a tutti i residenti del Quartiere, al pari di quelli del centro città, di «effettuare operazioni di prelievo di denaro contante, il pagamento dei bollettini premarcati, effettuare ricariche telefoniche e di carte Postepay. Ma anche operazioni informative come ad esempio estratti conto, saldi e lista dei movimenti. E di avvalersi, in questo tempo di pandemia, anche del nuovo servizio dedicato alla prenotazione per la somministrazione del vaccino anti Covid-19».

A corroborare la richiesta il fatto che – come si sottolinea nella petizione – «nel Quartiere vivono anche tantissime persone anziane, peraltro sprovviste di mezzi propri di trasporto», le quali «incontrano numerose difficoltà per raggiungere il centro cittadino» a causa anche delle inefficienze del trasporto pubblico locale.

Oltre a questa risposta sociale, l’attivazione del servizio consentirebbe inoltre di diminuire il numero degli utenti che ricorrono all’impiegato di sportello e, soprattutto, uno svolgimento delle operazioni in modo più sereno, celere e puntuale, visto che l’Ufficio postale garantisce l’apertura solo la mattina e per di più a giorni alterni.

Pertanto, con questa iniziativa, i promotori invitano «tutti i residenti a firmare la petizione», in modo tale – rimarcano – da «poter far sentire la nostra voce, verso chi dovrebbe garantire un servizio indispensabile per il Quartiere». E per risolvere una volta per tutte un «disagio che ci portiamo dietro da tantissimi anni».

Il Comune di Ozieri, attraverso il consigliere e delegato di quartiere Davide Giordano, ha già fatto sapere che sarà a fianco dei residenti in questa sacrosanta richiesta.

I residenti possono firmare la petizione presso tutti i locali commerciali del Quartiere.

Ottica Muscas