• 18 Gennaio 2022
  •  

Ozieri pronta a far rivivere la magia del Natale: il calendario degli eventi

Natale a Ozieri
Si parte domenica 5 dicembre con il mercatino di Natale alla Grotta di San Michele per finire il 15 gennaio con la rappresentazione teatrale della Compagnia delle Donne “Arratza e fadiga pro faghere unu fizzu”.

OZIERI. Prenderà il via domenica prossima il programma di eventi natalizi predisposti dall’Istituzione San Michele e il Centro Commerciale Naturale Ozieri Wiva con l’assessorato alla Cultura, alle Attività produttive e alle Politiche sociali del Comune di Ozieri. L’obiettivo è quello di animare la città fino al 15 gennaio con proposte di intrattenimento per grandi e piccini. Il ricco e variegato cartellone di iniziative infatti prevede mercatini natalizi e mostre, concerti, spettacoli teatrali, eventi per bambini, laboratori, presentazioni di libri e tanto altro.

Si partirà, dunque, il 5 dicembre (ore 10) nel piazzale antistante la Grotta di San Michele con un caratteristico mercatino di Natale ricco di proposte per le famiglie, dove i grandi potranno acquistare i regali e i bimbi giocare e divertirsi, partecipando ai laboratori a loro dedicati. Nel mercatino sarà possibile trovare stand espositivi di prodotti locali, articoli tradizionali, artigianali e artistici. Previste anche degustazioni e cooking show (dimostrazione gastronomica) a cura di maestri artigiani.

La mattina sarà animata dal laboratorio di body percussionRiprendiamo il ritmo” di Maurizio Giordo. Mentre nel pomeriggio (ore 15) i bambini potranno partecipare con Fabio e Valeria alla “Ricerca del Tesori di Natale”. La giornata si concluderà alle ore 17 con il concerto del coro gospel Black Soul Gospel Choir. «Per tutta la giornata – ricordano dall’Istituzione San Michele – le guide saranno a disposizione di chiunque voglia vistare la Grotta San Michele».

Ottica Muscas

Martedì 7 dicembre al museo archeologico “Alle Clarisse” (ore 17) il primo ciclo di incontri con il laboratorio dell’associazione Lughenè, “Seguendo la stella”: la storia dei Re Magi e di Gesù Bambino narrata attraverso le parole di Stepan Zavrel con il teatrino delle ombre.

L’8 dicembre ritorna “Bighinos a Nadale”: la seconda edizione del concorso di presepi e addobbi natalizi che si svolgerà nei quartieri del centro storico. Da piazza San Leonardo alle ore 16.30 si partirà per una passeggiata tra le caratteristiche vie di Ozieri, durante la quale si potranno ammirare le realizzazioni – previste inoltre letture e canti dell’associazione Inoghe e le esibizioni dei trampolieri e giocolieri di Gurdulù Teatro –. In piazza Carlo Alberto (Cantareddu), infine, saranno premiati i partecipanti.

«La manifestazione – spiegano dall’Istituzione San Michele – ha la finalità di rafforzare la collaborazione tra gli abitanti dei quartieri, rinsaldando l’unione armonica tipica de “sos bighinos” e, nel contempo, quella di valorizzare, abbellire e promuovere il suggestivo centro storico, attraverso la realizzazione dei presepi e di addobbi natalizi. Tutti gli ozieresi sono invitati a partecipare al concorso, allestendo gli angoli caratteristici del centro storico della nostra città. I vincitori riceveranno un cesto natalizio di prodotti tipici del territorio».

(Per prendere parte alla manifestazione e per avere maggiori informazioni gli interessati possono contattare l’Istituzione “San Michele” al numero 079 786207, dal lunedì al venerdì, dalle 09:00 alle 13:00 o allo 079 771131, dal martedì alla domenica, dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14:00 alle 17:00).

Venerdì 10 dicembre sarà invece una giornata all’insegna dell’atmosfera e i suoni natalizi con gli Zampognari di Sardegna di Gioacchino Raffone, che dalle ore 16:30 animeranno in centro cittadino, per terminare la loro esibizione al Museo Archeologico, dove daranno il benvenuto ai partecipanti alla tradizionale “Cena di Natale” con la compagnia teatrale Boboscianel (per info e prenotazione 079 7851052).

Sabato 11 dicembre (dalle ore 11 alle ore 18:30) ritorna ad Ozieri Music for the Masses. L’evento itinerante di musico-teatro sarà il protagonista nel centro storico con i flash mob dell’Associazione Inoghe, i Dj, il percussionista, il sassofonista e la chitarrista dell’agenzia E Vnt U. Nel pomeriggio, invece, in piazza Cantareddu (ore 16) i ragazzi speciali dell’associazione onlus Possibilmente presenteranno il libro di ricette del laboratorio “Mani in pasta” con Flash Mob, mini degustazioni e musica.

Domenica 12 dicembre (ore 11) appuntamento con Maurizio Giordo e il suo “Circo’ndando”: incontro per imparare la coordinazione, l’apprendimento e lo spirito di gruppo, e apprendere le tecniche della giocoleria. Nel pomeriggio, alle ore 17:30, la compagnia teatrale Boboscianel animerà le vie del centro cittadino con i “Folletti del bosco”.

A riscoprire la tradizioni culinarie ci penserà il 17 dicembre al museo “alle Clarisse” l’Associazione MOICA di Ozieri con il laboratorio di pasta fresca “Aspettando il Natale con su Cabudu” con la partecipazione di Cristina Ricci, autrice del libro “Storie di terre di sapori”.

Fine settimana ricco di eventi anche quello di sabato 18 e domenica 19 dicembre: nella Sala reduci e Combattenti l’Associazione Turistica Pro Loco Ozieri organizzerà il mercatino di Natale e la raccolta fondi Telethon. Nella giornata di sabato (ore 19:30) nel museo “Alle Clarisse” Olesya Kuroles presenterà la 3^ edizione della mostra di pittura “Sinfonia d’autunno”. Domenica 19, dalle ore 10 alle 15, previsto un altro laboratorio per le famiglie dell’Associazione Lughenè: i GGL Grandi Giochi di Legno. Alle ore 17 nel centro storico la Seuin Street Band  – con oltre 40 elementi – si esibirà con strumenti a fiato, a corde e percussioni, con musiche jazz, soul, funk, r&b, arricchite da coinvolgenti coreografie.

Mercoledì 22 dicembre il centro storico sarà animato dall’associazione Gurdulù Teatro con i buffi personaggi del carretto di Musicoleria che faranno divertire grandi e piccini con musica, giocoleria, trampoli e acrobazie.

Giovedì 23 dicembre “Alle Clarisse” si terrà la mostra antologica “Eugenio Bardzkizi. Tra Sardegna e sogno”, dedicata a uno tra i più grandi artisti italiani di pittura “fantastica” del XX secolo.

Mercoledì 29 dicembre, sempre nel centro cittadino, andrà in scena “Se NON piove 2021” la rassegna di spettacoli di strada e animazione che “se non piove” si vanno in scena, altrimenti si va casa…

Giovedì 30 dicembre, per celebrare il centenario dell’ippodromo don Deodato Meloni, a Chilivani si terrà alle ore 11 una Riunione di corse, mentre dalle ore 16:30, dopo le premiazioni, partiranno i festeggiamenti tra le piazze Garibaldi e Carlo Alberto.

Nel nuovo anno, mercoledì 5 gennaio, al museo “Alle Clarisse” arriverà la Befana con lo spettacolo di cabaret “Fiabaret” dell’Associazione Maldimarem. Mentre il 9 gennaio (ore 11) con “Te la racconto” si concluderanno i laboratori dedicati alle famiglie.

La programmazione natalizia chiuderà i battenti sabato 15 gennaio al Teatro Civico “Oriana Fallaci” con la rappresentazione teatrale della Compagnia delle Donne “Arratza e fadiga pro faghere unu fizzu” di Camillo Viticci, con la traduzione in sardo logudorese di Tetta Becciu.

Agenzia Funebre Franco Mu