• 30 Luglio 2021
  •  

Pais e Sgarbi in visita al museo, Manca (M5S): «Stop ai privilegi della casta»

Pais e Sgarbi in visita al museo della Brigata Sassari «alla faccia dei sardi».

SASSARI. «Mentre in tutta Italia gli istituti della Cultura, come i musei, sono chiusi in zona arancione, in Sardegna le porte del museo della Brigata Sassari si sono aperte per permettere una visita guidata assolutamente vergognosa. Infatti nei giorni scorsi il Presidente del Consiglio regionale della Sardegna, Michele Pais, avendo come ospite in città un parlamentare critico d’arte quale Vittorio Sgarbi, ha ben pensato di accompagnarlo a visitare il museo, alla faccia dei cittadini sardi ai quali le visite nei luoghi della cultura sono proibite da tempo».

Questo l’attacco della consigliera regionale del m5s Desirè Manca (nella foto) alla luce di quanto accaduto nella città del Nord Sardegna.

«Così, Parlamentare e Presidente del Consiglio regionale hanno potuto ammirare il museo sassarese accompagnati dall’ex sindaco di Castelsardo Franco Cuccureddu, qualche congiunto e persino qualche amico – continua –. Un episodio vergognoso, manifestazione della casta in salsa sarda, della politica dei privilegi che ho sempre combattuto, e che oggi si è dimostrata in tutta la sua arroganza».

Desirè Manca

«La visita si è svolta al riparo da occhi indiscreti e non è stata pubblicizzata come di consueto in queste occasioni, ciò nonostante, quanto accaduto è la dimostrazione dell’esistenza di sempre nuove disparità tra il popolo sardo e una certa politica abituata a non rispettare le regole. Una nuova casta che oggi si muove ancora, ma con un pizzico di vergogna», conclude Desirè Manca. 

Giovanni Pala