• 2 Luglio 2022
  •  

Le patologie del cuore, 2 corsi formativi a Sassari

Patologie cuore corso aou Sassari
Il 31 marzo e il 1° aprile l’Aou di Sassari organizza due corsi di formazione all’hotel Grazia Deledda: “Imaging cardiaco non invasivo” e “La sicurezza diagnostica per immagini ai sensi della nuova legislazione”.

SASSARI. La patologia cardiaca, le tecniche di immagine avanzate non invasive basate sulla tomografia computerizzata e sulla risonanza magnetica e ancora la sicurezza diagnostica per immagini saranno i temi dei corsi di formazione che si svolgeranno il 31 marzo e il 1° aprile all’hotel Grazia Deledda. I corsi patrocinati dall’Aou di Sassari, sono organizzati dalle strutture complesse Diagnostica per immagini 1 e 2 in collaborazione con la struttura della Formazione aziendale.

In evidenza tra gli appuntamenti l’Imaging cardiaco non invasivo cheinizierà nel pomeriggio del 31 marzo e proseguirà lungo l’arco dell’intera giornata del 1° aprile. Al corso, organizzato in collaborazione con la sezione di studio di cardioradiologia della Società italiana di radiologia medica (Sirm), parteciperanno numerosi moderatori e relatori di riconosciuto valore nazionale ed internazionale. I responsabili scientifici sono il professor Antonio Esposito, presidente della sezione di studio di cardioradiologia della Sirm e il professor Stefano Profili direttore della struttura complessa diagnostica per immagini I presso il presidio ospedaliero del Santissima Annunziata.

«L’imaging cardiaco ha subito negli ultimi anni una radicale evoluzione con l’introduzione delle nuove modalità diagnostiche non invasive che fanno ormai parte integrante della offerta prestazionale sviluppata allo stato dell’arte dalle strutture complesse di Diagnostica per immagini 1 e 2 della Aou di Sassari», ha dichiarato il professor Stefano Profili.

Ottica Muscas

Le malattie cardiovascolari rappresentano la prima causa di morbilità e mortalità nel mondo occidentale. Il loro peso epidemiologico è destinato ad aumentare per effetto dell’invecchiamento della popolazione ed i progressi tecnologici e terapeutici dovranno fare fronte ad una domanda crescente per volume e complessità.

Lo studio tomografia computerizzata (Tc) delle coronarie e la risonanza magnetica cardiaca (Rm) assumono oggi un ruolo insostituibile nel riconoscimento di un sempre maggiore numero di affezioni.  L’aggiornamento tecnologico, la formazione continua dei medici radiologi, l’integrazione delle competenze con i cardiologi e con gli altri specialisti interessati, la multidisciplinarità sono elementi fondamentali ed irrinunciabili per mantenere elevati gli standard qualitativi delle prestazioni.

«In accordo con la Direzione strategica – ha affermato il professor Profili – contiamo di implementare notevolmente i volumi di attività con la imminente installazione di due sofisticati tomografi computerizzati e di due nuovi tomografi a risonanza magnetica ad alto campo. Risultati ottenuti anche grazie agli sforzi della Ingegneria Clinica e dell’Ufficio tecnico della Aou di Sassari».

L’evento è accreditato con 11 crediti Ecm per 100 medici chirurghi di varia estrazione specialistica.  L’iscrizione è gratuita ma obbligatoria e deve essere formalizzata nel sito www.mcrelazionipubbliche.org

Nella mattinata del 31 marzo si svolgerà un altro corso di formazione aziendale dal titolo “La sicurezza diagnostica per immagini ai sensi della nuova legislazione” organizzato dal  servizio formazione dell’Aou, dal Dipartimento farmaco e diagnostica e dal servizio di Fisica sanitaria per affrontare i temi della sicurezza negli impianti di Tomografia computerizzata e di tomografia a risonanza magnetica. In particolare si affronteranno i temi dell’adeguamento alle nuove normative: il decreto ministeriale 50 del 2021 relativo agli impianti di risonanza magnetica e il decreto legislativo 101 del 2020 relativo alla radioprotezione dalle radiazioni ionizzanti sia per gli operatori che per il paziente.

«I nuovi criteri introdotti intervengono nel disciplinare un campo in cui la tumultuosa evoluzione tecnologica impone un attento adeguamento dei protocolli e dei processi operativi alle norme sulla sicurezza», ha dichiarato il dottor Piergiorgio Marini, direttore della struttura semplice di Fisica sanitaria della Aou di Sassari.

L’incontro è accreditato con 6 crediti formativi Ecm ed è destinato a 100 partecipanti ed è rivolto ai medici chirurghi, ai fisici sanitari, ai tecnici sanitari di radiologia medica e agli infermieri. I responsabili scientifici sono il professor Stefano Profili e il dottor Piergiorgio Marini.

Ramagraf