• 29 Novembre 2021
  •  

A Perfugas 2 giornate dedicate alla Giornata Nazionale dell’Albero

Prima edizione di “Piantiamola!”. Domani la proiezione del progetto cinematografico e ambientale The Man of Trees.

A Perfugas il 19 e il 21 novembre 2021 si terranno due giornate dedicate alla Giornata Nazionale dell’Albero. Il Comune di Perfugas, la Pro Loco di Perfugas, con la collaborazione dei cittadini del Borgo di Sa Contra, daranno vita alla 1° edizione di “Piantiamola!” per porre l’attenzione sull’importanza degli alberi per la vita dell’uomo e per l’ambiente, sull’importanza del verde urbano, del radicamento e dell’appartenenza al territorio.

L’idea di celebrare la Giornata Nazionale dell’Albero nasce dalla volontà di aprire un percorso di eventi dedicati all’amore per il nostro pianeta, la promozione per la tutela dell’ambiente e ideare iniziative per la riduzione dell’inquinamento.

La Giornata Nazionale degli Alberi, istituita dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel 2013, si celebra il 21 novembre, per l’occasione la comunità di Perfugas aderisce sviluppando un progetto che  coinvolga  tutte  le  fasce  d’età  della  popolazione  residente  e  tutte  le  aree  urbane  ed extraurbane, spostando alcune attività presso le frazioni presenti nel territorio di Perfugas.

Nella  prima  edizione  di  Piantiamola!  la  Giornata  Nazionale  degli  Alberi  sarà  animata  da  due giornate – venerdì 19 novembre, presso il Centro Congressi di Perfugas – verrà proiettato “The Man of Trees“, il suggestivo e originale progetto cinematografico e ambientale  scritto e diretto dal regista sassarese Tore Manca per la produzione mater-ia e liberamente ispirato al racconto di Jean Giono “L’uomo che piantava gli alberi“. Il film è stato ideato e realizzato in forma autoprodotta in oltre due anni di lavorazione in tutta l’isola, con l’obiettivo di sensibilizzare e risvegliare l’amore per  la  natura  maltrattata  e  abusata,  in  particolare  quella  della  Sardegna,  ferita  da  incendi  e speculazioni, attraverso una ricerca artistica a 360° nata dalla volontà di far convivere diversi linguaggi tra cui la poesia, il cinema, la pittura, la danza e la musica.

La pellicola è una metafora onirica della vita, parla del complicato rapporto fra uomo, ambiente e tecnologia, e lo fa attraverso una favola e un gesto semplice e umile, ma proprio per questo illuminante e rivoluzionario, come quello di piantare un seme e aver cura di un albero. L’opera d’arte è stata presentata al Solaris Film Festival di Nizza e al Museo Nivola di Orani e si è aggiudicata diversi premi fra cui: “Best Narrative Film” al London Eco Film Festival di Londra, “Best Narrative Film” al Lazio Green Film Festival  di  Sezze  e  “Golden  Earth”  al  GeoFilm  Festival  di  Cittadella.

Alla proiezione saranno presenti il regista sassarese Tore Manca e gli interpreti: l’ossese originario di Giave Bruno Petretto, le tempiesi Daniela Tamponi e Matilda Deidda e il ploaghese Giovanni Salis.

L’evento si concluderà nella giornata di domenica 21 novembre alle ore 15.00 presso il Borgo di Sa Contra  con la Piantumazione degli Alberi – gentilmente concessi da Forestas. Nello specifico sono state privilegiate specie arbustive da frutto o della macchia mediterranea, come melograno, mirto oppure mandorlo; in questo modo gli abitanti e i bambini potranno usufruire in futuro dei frutti donati dalle piante, per sensibilizzarli ulteriormente alla simbiosi di una proficua convivenza con la natura.  L’evento  si  concluderà  con  una  merenda  salutare  e  a  KM0  offerta  da  Coldiretti  – Campagna Amica Nord Sardegna.

Per info: cel 3913951842 email prolocoperfugas@gmail.com.

Sinossi film “the Man of Trees” (Tore Manca, mater-ia, 2019, 65′): Jean ha un legame cosmico e viscerale con la natura, il richiamo ad essa come fonte della vita. Il suo è un gesto d’amore verso la natura sfruttata, violentata e inaridita dall’uomo “civilizzato”; è a lei che il protagonista dedica un intera esistenza con umiltà e trasporto.

Consumismo, comodità e materialismo spengono l’amore per la vita sostituendolo come merce di scambio. La nostra condizione umana è senza speranza, siamo diventati incapaci di comunicare in modo diretto, di manifestare liberamente le nostre emozioni, non abbiamo altro da fare che attendere la morte nella brama del benessere. Jean no: Jean, guidato dalla sua musa ispiratrice, senza egoismo e aspettative, pianta semi di Quercia, ghiande, alberi… dove prima non c’era nulla, solo per amore.

Trailer ufficiale: https://youtu.be/qxhf4SpX2yY