• 19 Maggio 2024
  •  

Poste Italiane, iniziati nell’ufficio di Mara i lavori del progetto “Polis”

Mara
L’ufficio per 25 giorni sarà interessato una riorganizzazione degli spazi, nuovi arredi, miglioramento del confort ambientale e l’abilitazione a erogare a sportello tre servizi INPS. Da giovedì la continuità dei servizi sarà garantita da uno sportello dedicato presso la sede di Pozzomaggiore.

MARA. Il progetto “Polis – Casa dei Servizi Digitali”, promosso da Poste Italiane, continua il suo percorso di ammodernamento degli uffici nel Nord Sardegna. Dopo Banari e Ploaghe, da oggi, lunedì 13 novembre, sono iniziati gli interventi a Mara. I lavori includono una completa ristrutturazione degli spazi interni e una riorganizzazione mirata a migliorare l’efficienza e l’accessibilità dei servizi offerti. Particolare attenzione sarà dedicata al miglioramento del comfort ambientale, attraverso l’adozione di soluzioni moderne e sostenibili. Inoltre, verranno introdotti nuovi arredi, progettati per facilitare l’accesso ai servizi postali e migliorare l’esperienza complessiva degli utenti.

Marcello Lepuri Direttore della filiale provinciale di Sassari di Poste Italiane1
Marcello Lepuri, direttore della filiale provinciale di Sassari di Poste Italiane

Durante il periodo dei lavori Poste Italiane garantirà ai cittadini del piccolo paese del Meilogu la continuità di tutti i servizi attraverso uno sportello dedicato nella sede di Pozzomaggiore e disponibile, a partire da giovedì 16 novembre, secondo i consueti orari di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 8.20 alle 13.35 e il sabato fino alle 12.35. Gli interventi previsti presso l’ufficio postale di Mara avranno una durata stimata di 25 giorni.

«L’ufficio postale di Mara – spiega Marcello Lepuri, direttore della filiale provinciale di Poste Italiane di Sassari – è la terza sede del Meilogu e la settima in provincia di Sassari a essere inserita nell’ambito di “Polis”, il progetto aziendale dedicato ai comuni con meno di 15mila abitanti, una iniziativa ambiziosa che, oltre a confermare la presenza capillare di Poste Italiane nelle piccole realtà del Paese, ha l’obiettivo di rendere disponibili presso gli sportelli degli uffici postali molti servizi della Pubblica Amministrazione. Nel sassarese sono già terminati i lavori nelle sedi di Banari, Tula, Tergu, Ploaghe, Padru e Giave e in 84 uffici della provincia – conclude Lepuri – è già possibile richiedere i primi tre “certificati” INPS direttamente a sportello: il cedolino della pensione, la certificazione unica e il modello “OBIS M”, che riassume i dati informativi relativi all’assegno pensionistico».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.