• 16 Giugno 2021
  •  

Premio Lussu, Francesco Barilli e Massimiliano Talamazzi presentano “Fausto e Iaio”

Graphic novel ispirata alla vera storia di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, due diciottenni uccisi con otto colpi di pistola il 18 marzo del 1978 nei pressi del Centro Sociale Leoncavallo di Milano.


CAGLIARI. Nuova anteprima online per il Festival Premio Emilio Lussu: giovedì 20 maggio alle 18.30 gli scrittori Francesco Barilli e Massimiliano Talamazzi presentano al pubblico l’opera “Fausto e Iaio” (edizioni Il Becco Giallo), la graphic novel ispirata alla vera storia di Fausto Tinelli e Lorenzo Iannucci, due diciottenni uccisi con otto colpi di pistola il 18 marzo del 1978 nei pressi del Centro Sociale Leoncavallo di Milano, che frequentavano. Gli autori dialogheranno con Mario Greco, direttore artistico della sezione fumetti della rivista FuoriAsse di Torino.

L’appuntamento si terrà in diretta streaming sui canali facebook del Festival Premio Emilio Lussu, all’indirizzo https://www.facebook.com/FestivalPremioLussu e della Cooperativa Letteraria all’indirizzo https://www.facebook.com/CooperativaLetterariaOfficialPage e sul canale YouTube https://www.youtube.com/channel/UC0hWbPUCIRhicZFfeUeqiVQ

L’iniziativa è organizzata dall’associazione culturale L’Alambicco e da Cooperativa Letteraria e costituisce un’anteprima per il Festival Lussu – VII edizione di Cagliari (sostenuto dalla Regione Sardegna).

L’omicidio di Tinelli e Iannucci avviene in un momento di grande sconvolgimento per l’Italia, un Paese sconvolto dal rapimento di Aldo Moro, avvenuto a Roma solo due giorni prima. Malgrado gli ambienti investigativi parlassero di una “faida fra i gruppi della nuova sinistra, o di traffico di stupefacenti”, l’uccisione dei due ragazzi apparve da subito una feroce provocazione, finalizzata ad alimentare la tensione sociale.

Il delitto politico di estrema destra sarà confermato dalla rivendicazione, dei Nuclei Armati Rivoluzionari – Brigata Franco Anselmi, arrivata pochi giorni più tardi. Nessuno verrà mai condannato per il duplice omicidio, nonostante le indagini conducano a nomi di esponenti neofascisti attivi a Roma. Nell’immaginario di chi ancora chiede giustizia, i nomi dei due giovani milanesi restano scolpiti nella memoria come “Fausto e Iaio”.Partner dell’evento sono l’Associazione La macchina cinema – Associazione Hermaea – FuoriAsse. Officina della cultura – Cisle di Torino – Libreria Mieleamaro – BookCiak Magazine – Unica Radio.

Ceramiche Farina