• 25 Maggio 2022
  •  

Quinta giornata di corse all’ippodromo di Chilivani: i risultati

Sophistication ippodromo Chilivani

Ippodromo di Chilivani venerdì 13 maggio. Un discreto pubblico ha seguito con interesse questo quinto convegno primaverile svoltosi sotto un sole piuttosto caldo, quasi estivo, che forse ha indotto molti a concedersi le prime gite al mare.

In apertura il Premio Prof. Sebastino Lepori, antico allevatore-proprietario e appassionato uomo di cavalli e corse. Sei partenti purosangue di tre anni sulla distanza breve dei 1200 metri si sono dati battaglia con la preponderante forza dei tre alfieri della Scuderia S. Giuliano. L’ha spuntata il suo più accreditato esponente, Priol de l’Alguer (F. Oppes-A. Deias) nonostante aprisse la scala dei pesi. Sfruttando il ritmo impresso sin dalla sgabbiata dalla compagna di colori Itrana de l’Alguer, ha preso il comando alla piegata ed è progredito lungo la dirittura, vanamente inseguito da Calamoresca che per il secondo posto veniva preceduta da Scatola chiusa. Quarto Ral de l’Alguer.

Alla seconda, Premio Antonio Lepori, allevatore e proprietario oltreché factotum dell’indimenticata Scuderia L3C, scendevano in pista per la prima volta le puledre p.s.i. di due anni. Divina de l’Alguer era la prima a dare battaglia subito tallonata da Andromeda Star (A. Biddau-A. Cottu-A. Fadda) che alla piegata girava in seconda ruota affiancandola e superandola. Scattava quindi ancora nella dirittura facendo il vuoto. Per il secondo posto rinveniva molto bene Calasabina su Mondi diversi e l’ormai esausta Divina de l’Alguer.

Essebi Cossu

Solo cinque purosangue di 4 anni ed oltre hanno affrontato la distanza classica di 2400 metri del Premio Cantina Nepente di Oliena. Dopo la partenza Dawakh si incaricava di fare l’andatura e stazionava a lungo al comando sino alla piegata quando veniva affiancata da Sophistication (D. Canu-F. Pinna-S. Gessa) che scattava con imparabile accelerazione respingendo il tardivo recupero dell’atteso Gettyto. Seguono Dawakh e Bora de l’Alguer.

Nel Premio Domita case in legno per anglo arabi a fondo arabo vittoria a sorpresa di Dillirianas. Si davano battaglia nella fase iniziale Dollaro d’onore e Demoniu Fio sulla cui scia si posizionava Diana de Bonorva che poi tentava la fuga. All’ingresso in dirittura scattavano Dorinda e Panorama da Clodia cui si affiancava in terza ruota Dillirianas (P. Denanni-F. Brocca-M. Manca). Quest’ultima puntava Dorinda e ne aveva ragione dopo lunga progressione che la portava in vantaggio sul palo per due abbondanti lunghezze. A seguire Panorama da Clodia e Diglielo tu. La sorpresa di Dillirianas provocava una trio di 660 Euro.

Cavalli anglo arabi debuttanti alla quinta corsa Premio Cantine Puddu Oliena. Si avvantaggiavano Diamante Prezioso e Dora my Life e a metà percorso quest’ultima insisteva rimanendo sola al comando sino all’uscita dal tornante, tentando anche di anticipare lo scatto in dirittura. Ma si faceva luce Desiderata (G. Meloni-A. Cottu-A. Deias) che la spuntava chiaramente sul rinveniente Dechenoe che, a sua volta, precedeva la generosa Dora My Life e Daiamond.

In chiusura il Premio Grandi Arredi Srl, a reclamare, per anglo arabi di 4 anni ed oltre, sulla distanza dei 1800 metri. Cristal Cor, secondo la sua caratteristica, faceva corsa di testa ma doveva ammainare bandiera quando si scatenava la lotta lungo la dirittura che veniva risolta da Cumparsita del Monte Acuto (R. Sanna-S. Muroni-F. Ezza) di una mezza lunghezza su Curiosone, Baruffa e Carlo Magno.

Da sottolineare i due successi dell’allenatore Antonio Cottu e del fantino A. Deias. Prossima giornata di corse all’ippodromo di Chilivani venerdì 20 maggio con la giornata ippica supportata dai Rotary Club della Sardegna.

Diego Satta

Leggi anche: Ippodromo di Chilivani: i risultati della quarta giornate di corse

In copertina: l’arrivo solitario di Sophistication (foto di Monica Serra)

Agenzia Funebre Franco Mu