• 29 Gennaio 2022
  •  

Scano di Montiferro circondato dal fuoco. Il fronte si sposta verso le fonti di Siete Fuentes

Situazione drammatica a Scano di Montiferro. Il paese è circondato dalle fiamme ed è avvolto da un fumo denso e irrespirabile. 400 persone hanno dovuto abbandonare la loro casa alla periferia del paese, alcune delle quali sono state lambite dal fuoco. Predisposto dal sindaco Antonio Flore un punto di raccolta nella palestra comunale. Il fronte intanto continua ad essere attivo tra Santu Lussurgiu e Macomer, minacciando in particolare la zona di San Leonardo, dove sono presenti le fonti di Siete Fuentes e il Monte Sant’Antonio. (articolo continua dopo la foto)

Da quanto comunicato in questi minuti dal sindaco di Macomer Antonio Onorato Succu – informato dalla Protezione Civile Regionale –, «l’incendio boschivo in corso nell’area del Montiferru ha raggiunto il territorio comunale di Sagama. Giungono anche notizie – continua il Sindaco – circa l’approssimarsi dell’incendio al territorio di Sindia, strettamente confinante con Macomer».

«Considerato – prosegue il Sindaco rivolgendosi ai concittadini – che è pienamente possibile che vi siano dei lanci d’acqua necessari per lo spegnimento mediante gli elicotteri ed i canadair della flotta aerea regionale, è richiesto lo sgombero dalla presenza umana di tutte le aree del territorio di Macomer, potenzialmente interessate dall’avanzamento del fronte del fuoco. Capiamo che per chi lavora in campagna non è facile abbandonare immobili, attrezzature e animali, ma vogliamo ricordare il valore supremo della vita umana».

Ottica Muscas