• 18 Maggio 2022
  •  

Scoperto un finto Caf a Monserrato: denunciato un 62enne di Sarroch

truffe online Carabinieri
L’uomo avrebbe truffato oltre 200 persone.

MONSERRATO. Un 62enne originario di Sarroch (CA), ma da tempo domiciliato a Monserrato è stato denunciato a piedi libero all’Autorità Giudiziaria per i presunti reati di truffa, violazione dei divieti imposti agli istituti di patronato e di assistenza sociale, e indebita percezione di reddito di cittadinanza. L’indagine dei Carabinieri di Monserrato sono partite dopo diverse querele presentate da alcuni cittadini che si erano rivolti a lui per il disbrigo di pratiche amministrative di varia natura, aventi come destinatario l’Inps. Da quanto è stato appurato l’uomo avrebbe raggirato più di 200 persone chiedendo loro un acconto tra i 40 ai 100 euro per un servizio del quale non hanno mai avuto riscontro.

La cornice, agli occhi delle vittime, appariva perfettamente regolare: ufficio CAF di rappresentanza in una via del centro, brochure illustrative, ricevute per la trasmissione di pratiche indirizzate al citato Istituto di Previdenza Sociale, alcune delle quali generiche e altre riportanti le intestazioni di diversi Patronati/Centri Assistenza Fiscali.

A seguito delle perquisizione i Carabinieri hanno così scoperto che il 62enne aveva preso in affitto anche un ufficio di rappresentanza a Cagliari ma era stato allontanato per morosità dopo appena due mesi. Inoltre, l’uomo è risultato non iscritto ad alcun albo professionale previsto per l’esercizio dell’attività e neanche assistito da un referente abilitato.

Nonostante queste irregolarità, all’interno dell’ufficio di Monserrato i Carabinieri hanno trovato più di 200 mandati di rappresentanza e di assistenza fiscale da parte di cittadini che, nonostante il trascorrere del tempo, non hanno avuto alcun seguito alle rispettive richieste. Parallelamente ad ulteriori accertamenti ancora in corso, presso i competenti uffici previdenziali, i Carabinieri di Monserrato hanno inviato all’Autorità Giudiziaria competente, una corposa annotazione di indagine contenente i riscontri fin qui eseguiti.

Nel frattempo, i militari chiedono ai cittadini che pensano di essere stati raggirati di confrontarsi quanto prima con il Comando dell’Arma di Monserrato per verificare se risultino essere vittime del presunto truffatore.

Ottica Muscas