• 20 Settembre 2021
  •  

Sgomento a Ozieri per la scomparsa di Matteo Pinna

Si ipotizza il reato di omicidio stradale a carico del turista austriaco 24enne alla guida del furgone che si è scontrato con l’auto in cui viaggiava Pinna.


OZIERI. Ancora una vittima nella maledetta statale 597 Sassari-Olbia, un’arteria troppe volte teatro di incidenti dall’esito nefasto. Come quello che ha coinvolto nella tarda serata di ieri il 42enne ozierese Matteo Pinna, morto sul colpo nell’auto che si è scontrata con un furgone nel quale viaggiavano due turisti austriaci di 24 e 22 anni, nel tratto di strada tra Mesu ’e Rios e l’innesto con la nuova statale 729.

Leggi anche: INCIDENTE SULLA SASSARI-OLBIA: MUORE 42ENNE DI OZIERI

A Ozieri, dove Matteo era molto conosciuto, la notizia si è diffusa immediatamente destando sgomento e commozione. Un senso di grande tristezza che ha riportato alla memoria degli ozieresi la disgrazia dell’ottobre del 2016, quando a perdere la vita a causa di un incidente avvenuto un centinaio di metri più avanti rispetto a quello di ieri – nel raccordo tra la vecchia 597 e la nuova 729 – è stato il 41enne Mario Puddu.

Questa ennesima tragedia riporta purtroppo d’attualità la pericolosità di quei pochi chilometri di strada e l’urgenza della conclusione dei lavori e quindi la definitiva deviazione del flusso automobilistico di quel tratto della 597, verso la nuova statale.

Nello scontro di ieri sono rimasti feriti, non in pericolo di vita, oltre i due turisti austriaci, anche un giovane di 29 anni di Nughedu San Nicolò che viaggiava insieme alla vittima.

Intanto, la Procura di Sassari ha aperto un’inchiesta dove si ipotizza il reato di omicidio stradale a carico del turista 24enne alla guida del furgone. Dalle prime ricostruzioni pare che l’incidente sia stato causato da un un’invasione di corsia.

La Redazione

Ottica Muscas