• 24 Luglio 2024
  •  

Siniscola, il pane artistico di Maria Grazia Frau vale la medaglia d’oro al campionato di panificazione

Maria Grazia Frau Siniscola
L’artista il 26 febbraio ha vinto con una composizione nella quale, tra i due cuori decorati, ha inserito la Sardegna con l’immagine di un anziano sardo con la sua “berrita”.

SINISCOLA. Dopo la medaglia d’argento conquistata lo scorso anno, Maria Grazia Frau porta a casa un altro alloro dal campionato italiano di panificazione (categoria pane artistico), vincendo questa volta però il metallo più prezioso, quello d’oro. L’evento, promosso dalla Federazione internazionale di pasticceria, gelateria e cioccolateria (Fipgc), si è svolto nella fiera del Tirreno CT a Marina di Massa (frazione di Massa) dal 26 febbraio al 1° marzo.

Leggi anche: Siniscola, Maria Grazia Frau conquista l’Italia con il suo pane artistico

L’artista di Siniscola ha preparato un pane artistico largo 60 centimetri (limite massimo consentito), completamente commestibile e realizzato con farina 00 macinata a pietra, semola rimacinata, sale, acqua e framentarzu (lievito madre). L’opera è stata decorata artigianalmente a mano, utilizzando due coltellini, di cui uno a forma di lancetta, forbici, un cerchietto di due centimetri e il pinta pane. La composizione è stata formata da oltre trecento minuziosi decori tra cui calle, foglie, rose, uva, garofani, steli, uccellini e varie tipologie di spighe. Oltre a questi, molti decori sono stati estratti dalla stessa base del pane, dettagli che hanno reso il tutto un vero e proprio capolavoro artistico.

Pane artistico Maria Grazia Frau

«Con questo pane – spiega orgogliosamente Frau –, ho voluto rappresentare l’amore che noi sardi proviamo per la nostra amata isola. Tra i due cuori decorati ho collocato la Sardegna con l’immagine di un anziano sardo con la sua berrita, il classico copricapo del costume tradizionale sardo. Si tratta di un omaggio ai nostri anziani, simboli dei valori che ci hanno trasmesso e che continuano a far parte della nostra cultura e delle nostre tradizioni».

Maria Grazia Frau, che è anche un’insegnante dell’arte della decorazione sarda anche sui dolci, ha voluto ricordare chi l’ha sempre incoraggiata e spronata a dare il meglio in questa prestigiosa competizione. «Ringrazio mio marito e miei figli che mi sostengono, tutte le mie allieve, e il nostro delegato Fip Sardegna Manolo Albano che ha creduto nelle mie potenzialità artistiche».

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Mamma in Sardegna

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.