• 19 Gennaio 2021
  •  
Logudorolive

Situazione contagi Covid-19 ad Alà dei Sardi e Benetutti

Di seguito la situazione contagi Covid-19 ad Alà dei Sardi e Benetutti, dopo i bollettini comunicati questa sera dai sindaci Francesco Ledda ed Enzo Cosseddu.

ALÀ DEI SARDI. «Oggi sono stati accertati 2 casi di positività al Covid-19 nel nostro paese, le persone sono già in carico all’ATS che stanno tracciando tutti i contatti». Così il sindaco di Alà di Sardi Francesco Ledda che ha inoltre comunicato la negatività di 8 persone precedentemente contagiate. Ad oggi, quindi, si contano nel territorio comunale 2 persone positive.

Il sindaco inoltre ha reso noto che a partire dalla giornata di oggi sono sospese le lezioni delle classi 1^, 2^ e 5^ della Scuola primaria, fino al 29 novembre prossimo.

«Sarà cura dell’Amministrazione comunale decorsi dieci giorni dalla data odierna – fa sapere Ledda – provvedere a fare i tamponi a tutti gli alunni coinvolti. Questo perché si è verificato un caso di positività al Covid-19 di un operatore non docente».

«Raccomando alle famiglie di adottare tutte le precauzioni necessarie a contenere la diffusione», conclude il Sindaco.

BENETUTTI. 2 nuovi contagi e 2 persone negativizzate. Questi i nuovi dati comunicati oggi dal sindaco Enzo Cosseddu. Il totale delle persone ancora positive sale pertanto a 28 unità.

A preoccupare però è l’aumento esponenziale del numero delle persone in quarantena, un incremento che necessita della «massima allerta», sottolinea il sindaco.

La buona notizia. Lunedì, gli scolari potranno ritornare in classe. In vista del rientro, ai genitori ragionevolmente preoccupati, il sindaco fa presente l’avvenuta messa in pratica tutte le operazioni di sicurezza, inclusa la sanificazione degli edifici scolastici. «È evidente – conclude Cosseddu – che nonostante tutte le misure adottabili non è possibile purtroppo eliminare del tutto il rischio di contrarre il virus, ma la vita deve necessariamente continuare».

Nella foto: murale ad Alà dei Sardi in ricordo dell’ultima bardana del 27-28 ottobre 1870 (foto di Gianni Careddu)