• 5 Dicembre 2022
  •  

“Sport e postura”: innovativo progetto del Comune di Tula

Progetto Sport e postura comune di Tula
Sabato 22 ottobre un équipe multidisciplinare effettuerà uno screening sui bambini della Scuola primaria e secondaria, mentre nel pomeriggio sarà il turno dei ragazzi delle Scuole superiori. L’obiettivo dell’iniziativa è consentire ai giovani di età tra i 5 e i 18 anni di poter praticare lo sport nelle migliori condizioni di sicurezza fisica.

TULA. Interessante ed intelligente iniziativa dell’Amministrazione comunale di Tula che, al fine di consentire ai giovani di età tra i 5 e i 18 anni di poter praticare lo sport nelle migliori condizioni di sicurezza, e senza eventuali complicazioni, ha ideato il progetto “Sport e postura”, grazie al quale ogni giovane sportivo di quella fascia di età potrà sottoporsi, senza sopportare alcun costo, visto che le visite sono a completo carico del Comune, ad uno screening che, oltre ad escludere eventuali problematiche fisiche che rendano il candidato atleta inidoneo alla pratica sportiva agonistica, individui ed escluda anche alterazioni della postura e del movimento, che ne limitino le prestazioni o la qualità della vita stessa, certificandone quindi la sua idoneità alla pratica delle diverse discipline sportive.

Webp.net gifmaker 1

Il progetto, coordinato dal delegato allo Sport Alessandro Pintadu, si pone anche, fra gli obiettivi, quello di sensibilizzare i tecnici che operano nelle società sportive ed i genitori dei piccoli atleti sull’importanza della “postura” che, se non corretta, può essere causa di piccoli traumi articolari che, se non curati/prevenuti adeguatamente, possono causare grossi problemi in età adulta.

Si partirà sabato 22 ottobre, quando, al mattino, il team multidisciplinare composto da un medico odontoiatra, un medico fisiatra, un osteopata, un fisioterapista e un podologo, inizierà lo screening dei bambini della Scuola primaria e secondaria, mentre nel pomeriggio sarà il turno dei ragazzi delle Scuole superiori. Seguirà un altro incontro il 5 novembre prossimo, nel corso del quale i giovani saranno sottoposti ad un test motorio, dopo il quale verrà  compilata una scheda valutativa per ogni ragazza/o, i cui dati verranno consegnati ai genitori, che, a loro volta e su consiglio dei professionisti, potranno trasmetterli ad eventuali altri specialisti e alle Società sportive.

Per ottenere sul momento le necessarie informazioni, e fornirne altre qualora richieste dagli specialisti, i genitori dovranno presenziare durante la visita dei propri figli.  Alla fine dello screening ci sarà un incontro tra i professionisti, gli amministratori locali e una delegazione del Panathlon Club Ozieri, nel corso del quale si discuterà sui risultati ottenuti, sugli sviluppi e sulle aspettative del progetto, sicuramente innovativo e lungimirante, certamente da ripetere nel futuro ed auspicabilmente da mutuare.

Si possono avere altre informazioni e delucidazioni telefonando al 079 7189034.

Raimondo Meledina

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

WhatsApp