• 16 Giugno 2021
  •  

Truffe online: i consigli dei Carabinieri del comando provinciale di Nuoro

Truffe online: i consigli dei Carabinieri del comando provinciale di Nuoro

L’informativa dei Carabinieri del comando provinciale di Nuoro contro i cyber truffatori.


Anche nella Provincia di Nuoro il fenomeno delle truffe online ha raggiunto livelli significatamente preoccupanti. A conferma di ciò nel 2020 sono stati denunciati alle Stazioni Carabinieri del nuorese ben 735 reati relativi a raggiri, frodi e delitti commessi mediante mezzi informatici. L’attività d’indagine ha permesso di individuare gli autori di 168 casi ed evidenziare la scaltrezza e la capacità delinquenziale di queste persone. Dal 1° gennaio dell’anno in corso le denunce sono già oltre 200.

Alla luce di questo quadro risulta assolutamente necessario – spiegano i Carabinieri del comando provinciale di Nuoro – operare sulla prevenzione di tali reati. Per tale ragione è stato predisposta un’informativa con le casistiche più frequenti e uno specifico Decalogo con i consigli più immediati, al chiaro fine di sensibilizzare le persone a non cadere in tali “trappole”.

  1. Il “Phishing”, è la truffa principe del crimine on-line. Attraverso un’e-mail od anche un semplice SMS, apparentemente provenienti da istituti bancari o postali, si cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari, codici di accesso, così da poter prelevare le somme di denaro.
  2. La “Sextortion”, la truffa del ricatto sessuale sul web. Dopo essere stati contattati attraverso i social network da un account con profilo, si viene invitati a effettuare una videochiamata con lo scopo di acquisire immagini “compromettenti”, chiedendo successivamente soldi per evitare la diffusione delle immagini acquisite.
  3. Il “Cryptolocker” sfrutta le potenzialità del phishing e le integra con la dannosità dei virus. Il suo funzionamento è molto semplice: arriva una mail, generalmente da parte di uno pseudo istituto finanziario, che serve ad adescare l’utente, invogliato ad aprirla.
  4. Tra i reati più frequenti vi sono inoltre sicuramente le truffe legate agli acquisti on-line. Le proposte di affari vantaggiosi pubblicati su siti di annunci on-line risultano essere delle false vendite.

DECALOGO


  • non mettete a disposizione i vostri dati personali se non siete assolutamente sicuri riguardo alle motivazioni. I truffatori possono usarle per creare un’identità falsa;
  • non aprite mai le e-mail e soprattutto gli allegati e o link od SMS provenienti da utenze non note, (si rischia di essere indirizzati su siti truffa) che sembrano venire dai Vostri istituti bancari ed installate un programma antispamming;
  • diffidate dalle e-mail delle Poste o delle Banche che vi chiedono i dati personali e numeri di conto corrente in quanto non vengono mai chiesti ai propri clienti i dati a mezzo e-mail;
  • per gli acquisti “sicuri” è opportuno che Vi rivolgiate sempre a siti di shopping on-line ufficiali ed autorizzati, in grado di fornire evidenti garanzie sull’origine dei prodotti;
  • non partecipate a lotterie non autorizzate;
  • diffidate da chi Vi contatta dall’estero e da chi Vi chiede di essere contattato al di fuori della piattaforma di vendita on-line;
  • acquistate preferibilmente con carte di credito ricaricabili per limitare i danni.
Agenzia Funebre Franco Mu