• 23 Settembre 2021
  •  

Vaccinazioni, Berchidda verso l’immunizzazione di gregge

BERCHIDDA. Il numero dei contagi da Covid-19 a Berchidda nelle ultime due settimane si è mantenuto pressoché stabile, seppure con un leggero incremento rilevato negli ultimi giorni che ha portato il numero da 12 a 14 positività. Nel contempo però si è verificata la negativizzazione di alcune persone è il numero effettivo a oggi è di 11 casi. A darne notizia il sindaco Andrea Nieddu nel suo periodico bollettino informativo.

«Di questi vi è un caso – conferma il Sindaco – di ricovero ospedaliero che è particolarmente rilevante e significativo». Per cui – continua Nieddu – è importante manifestare alla famiglia e a tutti coloro che si trovano in tale condizione, la vicinanza, la solidarietà e l’affetto per le difficoltà e le preoccupazioni che li affliggono ora dopo ora. Con l’augurio che si possa al più presto uscire da questa triste esperienza».

Intanto, continua la campagna di vaccinazione anti Covid-19. «Oggi – spiega il Sindaco – nel nostro centro vaccinale comunale stiamo vaccinando gli over 40 e gli over 50, un numero pari a 264 soggetti. Con questa cifra arriviamo complessivamente ad acquisire una ragguardevole percentuale di vaccinati pari al 60% della popolazione locale e che si avvicina (e manca poco) al raggiungimento della soglia minima prevista dall’Unione Europea, e raccomandata a tutti gli Stati nazionali, che è del 70% per l’immunità di gregge».

Un risultato molto importante, anche alla luce della copertura vaccinale effettuata con la somministrazione della seconda dose a tutti gli over 80 (circa 260 unità) e ai soggetti ad elevata fragilità (187). A questi numeri si aggiungeranno poi, entro il mese di giugno, altre 600 persone che completeranno il ciclo con l’ultima inoculazione.

«Pertanto – spiega Nieddu – nel nostro centro vaccinale abbiamo sottoposto alla somministrazione almeno della prima dose 1.250 persone» a cui vanno aggiunte quelle «appartenenti alle categorie che nel piano nazionale di vaccinazione hanno avuto precedenza come gli operatori del mondo della scuola, quelli della sanità, le forze armate e di polizia, che nel nostro comune potrebbero essere circa 300 unità».

«Contiamo, entro il mese di luglio – conclude il sindaco di Berchidda –, di coprire anche con la somministrazione della seconda dose tutti gli over 60 e 70, che si aggirano intorno alle 310 unità».

Dunque, prima del mese di agosto, a Berchidda, su una popolazione di poco superiore a 2.600 abitanti, saranno 1.600 circa le persone interamente immunizzate. A cui potrebbero aggiungersi gli over 30, appena ci sarà il via libera da parte delle autorità sanitarie.

Ottica Muscas