• 18 Giugno 2024
  •  

A Ozieri rinasce l’Istituto Incremento Ippico e si chiamerà Asvi

Argea Ozieri
La nuova Agenzia per lo sviluppo ippico sarà totalmente autonoma, sia dal punto di vista gestionale che finanziario. Emanuele Beccu (assessorato regionale all’Ambiente): «Salutiamo con soddisfazione questo successo».

OZIERI. Avrà sede a Ozieri l’Asvi, Agenzia per lo sviluppo ippico “nata” questo pomeriggio con il voto definitivo da parte del consiglio regionale di un disegno di legge apposito presentato a inizio legislatura. Si tratta, come si intuisce, dalla rinascita, con una formula moderna, dell’ex Istituto Incremento Ippico, storico ente che per decenni ha gestito il comparto cavallo e che era stato soppresso dalla giunta Soru nel 2005. Negli anni quello che era diventato un piccolo dipartimento, e che gestiva solo aspetti estremamente tecnici legati all’allevamento e alla salvaguardia delle specie equine, era passato attraverso varie gestioni (la poi scomparsa Agenzia Era, l’Agenzia Laore e per ultima l’Agris), ma ora Asvi si occuperà della valorizzazione e lo sviluppo del comparto equestre in tutti i settori di “influenza”: l’allevamento e lo sport, il tempo libero e il turismo, la cultura e il sociale, per citarne alcuni.

Emanuele Beccu 2
Emanuele Beccu

Un successo per tutti gli attori del settore, che come spiega il capo di gabinetto dell’assessorato regionale all’Ambiente Emanuele Beccu, «hanno contribuito fattivamente alla redazione della bozza definitiva a seguito di incontri che abbiamo promosso grazie alla collaborazione delle associazioni e della società gestione dell’ippodromo di Chilivani (Prometeo Srl, ndr.)».

«Va dato merito all’assessore Aldo Salaris – continua Beccu – e agli altri firmatari di aver presentato la proposta di legge nel 2019. C’è voluto tempo perché per portarla avanti, e trovare i giusti equilibri politici, sono stati approvati gli emendamenti cui si è lavorato alacremente e ovviamente non poteva mancare il contributo ozierese per una legge che ci riguarda da vicino e per la quale abbiamo chiesto nelle conferenze dei mesi precedenti una rapida discussione in commissione all’onorevole Piero Maieli e una altrettanto rapida successiva calendarizzazione in consiglio al presidente del consiglio regionale onorevole Michele Pais. Salutiamo con soddisfazione questo successo – dice ancora Emanuele Beccu –, che dopo quasi vent’anni di battaglie dimostra come sia facile distruggere ma sia molto difficile ricostruire. Ma ci siamo riusciti».

Essebi agostio 2023

L’Agenzia Asvi avrà sede in piazza Duchessa Borgia, dove al momento si trovano gli uffici del dipartimento di Agris e luogo storico, insieme al deposito stalloni di Su Padru, del comparto equestre a Ozieri, punto di riferimento regionale. Ma quello che cambierà non sarà solo una targa all’ingresso: Asvi sarà totalmente autonoma, dal punto di vista gestionale e finanziario: aspetto, quest’ultimo, che già da alcuni anni è fortemente attenzionato dalla Regione che ha via via incrementato i propri stanziamenti per il comparto. Un traguardo al quale in tanti hanno mirato nel corso degli anni, più o meno dall’indomani della soppressione, e per ottenere il quale sono state numerose le proposte di legge presentate da altrettanti consiglieri regionali nelle legislature succedutesi nel tempo. Un risultato al quale plaude non solo Ozieri, che saluta con orgoglio il ritorno in vita di una istituzione storica, ma di tutto un mondo che a questo obiettivo ha sempre mirato.

A.C.

Leggi le altre notizie su Logudorolive.it

Se vuoi ricevere gli aggiornamenti di Logudorolive nella tua casella di posta, inserisci il tuo indirizzo e-mail nel campo sottostante.

Non inviamo spam! Leggi la nostra Informativa sulla privacy per avere maggiori informazioni.