• 23 Settembre 2021
  •  

Al via domani il Rally Italia Sardegna 2021

Tutto pronto per il “Rally Italia Sardegna 2021”, manifestazione organizzata dall’Automobile Club d’Italia con la collaborzione della Regione Sardegna. Sarà l’edizione numero 18 per la tappa italiana del Campionato del Mondo Rally. La gara, quinta manche del campionato del mondo rally in programma dal 3 al 6 giugno, vede 55 concorrenti della gara WRC e 44 per il Campionato Italiano Rally Terra e Campionato Italiano Rally Junior.

Dunque, 99 gli equipaggi iscritti per l’evento tornato quest’anno ad Olbia come location centrale, che partirà giovedì 3 giugno da Alghero e si concluderà domenica 6 giugno sempre nella città gallurese. Tre giorni di gara attraverso 20 prove speciali per ben 303,10 Km contro il cronometro sui 1.299,02 del percorso complessivo. 
Rappresentate 25 nazionalità per un rally che produce un indotto di circa 88 milioni di euro a fronte di un investimento di oltre 3,5 mln di euro. Un prodotto sportivo trasmesso in diretta e visibile in tutto il mondo, che raggiungerà oltre 55 milioni di spettatori attraverso la piattaforma WRC+ del promoter per la serie iridata ed in chiaro su RAI Sport in virtù dell’accordo con ACI.

Il programma della gara prevede per giovedì 3 al mattino un nuovo shakedown a Loiri in Gallura, poi la partenza cerimoniale verrà effettuata in serata ad Alghero. La prima tappa di venerdì 4 giugno prevede 128,16 km cronometrati ed è composta da quattro prove ripetute due volte e si svolgerà nel Monte Acuto (Filigosu e Terranova) ed in alta Gallura (Tempio e Tula).

Sabato si terranno ancora altri 132,28 km cronometrati, con 4 speciali ripetute due volte ambientate ancora nel Monte Acuto (Coiluna e Monte Lerno) e poi in Anglona (Castelsardo) e Gallura (un nuovo crono a Bortigiadas). Domenica 6 giugno la tappa finale di 44,88 km cronometrati in cui ci saranno due nuove speciali ripetute due volte nella costa nord della Gallura. Braniatogghiu, che ritorna dopo una decina d’anni, e la nuova power stage di Rena Majore ospiteranno infatti lo scenario sul quale si concluderà la gara.

Presenti tutti i big del Campionato del Mondo con 11 WRC Plus che saranno affidate ai tre piloti ufficiali di Toyota: Evans, Ogier e Rovanpera; Hyundai con Neuville, Tanak e Sordo e ai due di Ford MSport che schiera Greensmith e Suninen. Ci sarà inoltre anche una quarta Yaris Wrc Plus affidata a Takamoto Katsuta e la Hyundai i20 Wrc Plus per Pierre Louis Loubet. Nella gara iridata anche due portacolori della nazionale ACI Team Italia, Alberto Battistolli con Simone Scattolin ed Alessio Profeta con Sergio Raccuia, entrambi sulle Skoda Fabia R5.

La cartina con le gare del Rally Italia Sardegna 2021
Ceramiche Farina