• 28 Maggio 2022
  •  

Allarme incidenti stradali a Sassari: oltre 500 in soli 4 mesi

Polizia Locale Sassari

SASSARI. Emergenza incidenti stradali a Sassari. Infatti, dall’inizio del 2022, in soli 120 giorni, ne sono stati registrati oltre 500, di cui 25 causati da persone alla guida in stato di ebbrezza. Numeri allarmanti, se si considera che in tutto il 2021, che aveva già segnato un record di sinistri, se ne erano contati 1.015.

«Purtroppo i dati raccontano una situazione drammatica – commenta il comandante della Polizia Locale di Sassari Gianni Serra –», dove si rilevano «anche giovanissimi alla guida in stato di alterazione psicofisica che causano incidenti, spesso con gravi conseguenze, per sé, per chi è in auto con loro e per chi sfortunatamente li incontra subendone le ripercussioni».

La situazione. La Polizia Locale è impegnata costantemente sulle strade del territorio comunale con la più alta percentuale di incidentalità per prevenire e reprimere il superamento dei limiti di velocità. I dati raccolti dal Comando di via Carlo Felice dimostrano che le maggiori criticità si registrano lungo le direttrici di collegamento tra il centro urbano e la viabilità extraurbana. Dall’inizio dell’anno sono state inflitte 245 sanzioni, prevalentemente a Ottava (111) e sulla Buddi Buddi (98).

Grazia Niedda 1

Sul fronte della campagna di sicurezza stradale “Operazione trasparenza”, la Polizia Locale indica le zone dove le pattuglie si posizionano con il telelaser per controllare la velocità e allo stesso tempo lo stato di alterazione psico-fisica degli automobilisti. L’obiettivo è proprio evitare che le persone corrano in auto e si mettano al volante dopo aver bevuto alcolici. Attualmente i controlli sono concentrati in via Predda Niedda, via Buddi Buddi, via Budapest, SP 18 Bancali, via Pirandello, ex SS. 131, Ottava, via Domenico Millelire, via Carlo Felice e via Papa Giovanni XXIII. I controlli andranno avanti fino al 31 maggio e saranno estesi alle ore serali e notturne con un rafforzamento nei fine settimana.

Proprio in tema di sicurezza stradale, si sta tenendo in questi giorni al Comando della Polizia locale un corso di formazione che vede impegnati oltre venti comandi del Nord Sardegna. Tra i docenti presente Giandomenico Protospataro, dirigente del ministero dell’Interno e tra i componenti della commissione parlamentare per la riforma del codice della strada.

La raccomandazione. Il Comando, infine, nel ricordare che ci si può divertire senza diventare un pericolo, consiglia agli automobilisti, specialmente ai più giovani, «se non si vuole prendere un taxi, un mezzo pubblico o non ci si vuole spostare a piedi», di «individuare all’inizio della serata una persona del gruppo che non beve e che può riportare tutti sani e salvi a casa».

Ottica Muscas