• 16 Maggio 2021
  •  

Anche Pozzomaggiore entra in zona rossa

Anche Pozzomaggiore entra in zona rossa. L’Ordinanza restrittiva, firmata oggi dal sindaco Mariano Soro, si è resa necessaria a seguito del riscontro di numerosi casi di positività al virus Sars CoV-2 nel territorio comunale. Il provvedimento entrerà in vigore a partire da domani 27 marzo e si concluderà alle ore 24 del 6 aprile prossimo, salvo ulteriori proroghe.

SALGONO I CONTAGI A POZZOMAGGIORE

Pertanto è vietato uscire dal proprio domicilio-residenza, salvo per spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute, è possibile recarsi alle seconde case anche fuori regione (solo proprietario/affittuario e suoi congiunti conviventi).

È vietato ogni spostamento da e per il Comune di Pozzomaggiore, salvo che per comprovate e motivate esigenze lavorative, ivi comprese le attività di studio, situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

È disposta la chiusura di tutti i pubblici esercizi (bar, ristoranti, locali, pub, gelaterie e pasticcerie, etc.) con divieto di vendita per asporto. Per le predette attività è consentita la sola consegna a domicilio; · Chiusura dei servizi alla persona (parrucchieri, barbieri, estetisti, etc).

Chiusura di tutti gli esercizi commerciali, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato sia nell’ambito della media e grande distribuzione e fatta eccezione per le attività di vendita di prodotti agricoli e florovivaistici, nonché attività di lavanderie e tintorie.

Rimarranno aperti i tabaccai, giornalai e farmacia.

Chiusura al pubblico di aree gioco, giardini pubblici o altri spazi pubblici compresi le aree e i campi sportivi; · Sospensione delle attività sportive amatoriali all’interno delle strutture comunali, è consentito svolgere individualmente attività motoria in prossimità della propria abitazione purché comunque nel rispetto di almeno un metro da ogni altra persona e con l’obbligo di utilizzo di dispositivi di protezione delle vie respiratorie. È altresì consentito lo svolgimento di attività sportiva esclusivamente all’aperto e in forma individuale nel rispetto della distanza di almeno due metri.

Chiusura al pubblico del cimitero comunale; · Chiusura al pubblico della Casa Comunale, il pubblico potrà essere ricevuto solo previo appuntamento telefonico per comprovate urgenze e attività indifferibili.

Sono sospese le attività didattiche in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari presenti nel territorio comunale, ferma restando la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.

Chiusura al pubblico della biblioteca comunale; · Sospensione del commercio ambulante e del mercato settimanale.

Rispetto delle regole riguardanti il distanziamento sociale, l’igiene personale e degli ambienti di vita e lavoro; · Obbligo di utilizzare sull’intero territorio e per l’intera giornata protezione delle vie aeree anche all’aperto, negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico e negli spazi pubblici dove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale, non sono soggetti all’obbligo i bambini al di sotto di sei anni, nonché i soggetti con forme di disabilità; · Obbligo di evitare in ogni caso gli assembramenti.