• 18 Ottobre 2021
  •  

Ancora emergenza incendi in Sardegna, oggi divampati 12 roghi

Giornata pesante sul fronte incendi in Sardegna. Dei 12 roghi divampati, 5 hanno richiesto per lo spegnimento l’utilizzo, oltre che delle squadre a terra del Corpo forestale, anche dei mezzi aerei.

Il primo rogo è divampato in agro del Comune di Suni, località “Montagudu”. Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Bosa, coadiuvata dal personale elitrasportato a bordo degli elicotteri proveniente dalle basi operative del CFVA di Bosa, Fenosu e Anela. Sono intervenute le squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Bosa, Montresta (Su Casteddu), Macomer (Sant’Antonio) Scano di Montiferro (Periferia) e Tresnuraghes (Dottorroi), le squadre delle Compagnie barracellari di Modolo, Suni, Bosa e Tinnura, la squadra di volontari dell’associazione di Oristano (Soccorso Sardegna Centrale).

Presenti sul posto anche le squadre dei Vigili del Fuoco di di Cuglieri e Macomer, le quali hanno abbattuto le fiamme che, sospinte dal forte vento, si stavano dirigendo verso alcune abitazioni. L’incendio ha percorso una superficie di circa 5/6 ettari di bosco e pascolo. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 15:18.

Il secondo incendio, ancora in atto, è scoppiato in agro del Comune di Guamaggiore, località “Maringianu”. Lo spegnimento viene coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di Senorbì, coadiuvato da un Canadair della Protezione Civile, dal personale elitrasportato a bordo degli elicotteri proveniente dalle basi operative del CFVA di Villasalto, Marganai, Sorgono e San Cosimo e dal GAUF del CFVA di Cagliari. Stanno, inoltre, intervenendo le squadre dell’Agenzia Forestas di Senorbì (Centro Urbano), e le squadre di volontari delle associazioni di Senorbì (Sant’Isidoro), di Sant’Andrea Frius (S.A.F.) e di Guasila (Protociv). Le operazioni di spegnimento si sono tuttora in corso.

Terzo incendio in agro del Comune di Tempio Pausania, località “Nuchis”. Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di “CALANGIANUS”, coadiuvato dal personale elitrasportato a bordo dell’elicottero proveniente dalla base operativa del CFVA di Limbara. Sono intervenute le squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Luras (Toveddu), Calangianus (Mattatoio) e Tempio Pausania (Autoparco) e dalla squadra di volontari dell’associazioni di Tempio Pausania (A.V.P.C.). L’incendio ha percorso una piccola superficie di pascolo arborato. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 16:03.

Quarto rogo in agro del Comune di San Giovanni Suergiu, località “Crabì de Mesu”. Lo spegnimento è stato coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di “Sant’Antioco”, coadiuvato dal personale elitrasportato a bordo dell’elicottero proveniente dalla base operativa del CFVA di Pula. Sono intervenute le squadre dell’Agenzia Forestas di Sant’Antioco (Centro Urbano) e dalle squadre di volontari delle associazioni di Narcao (Terraseo), Sant’Antioco (Asso Sulcis) e di Iglesias (Soccorso Iglesias).  L’incendio ha percorso una superficie di circa 1 ettaro di macchia bassa. Le operazioni di spegnimento si sono concluse alle ore 16:54.

Quinto incendio, ancora acceso, si segnala in agro del Comune di Sagama località “Giuntorzu”, il cui spegnimento viene coordinato dal personale della Stazione del Corpo Forestale di “Bosa”, coadiuvato dal personale elitrasportato a bordo dell’elicottero proveniente dalla base operativa del CFVA di Bosa. Concorrono nelle operazioni di spegnimento le squadre dell’Agenzia Forestas dei cantieri di Scano di Montiferro (Periferia) e Tresnuraghes (Dottorroi), le squadre delle Compagnie barracellari di Modolo, Tinnura e Scano di Montiferro. Le operazioni di spegnimento si sono tuttora in corso.

Nella foto: intervento dei Vigili del Fuoco a Suni

Agenzia Funebre Franco Mu